Quantcast

E’ morta la scrittrice Simona Mastrocinque

Più informazioni su

    La scrittrice Simona Mastrocinque, autrice di racconti e romanzi, è morta ieri all’ospedale di Massa all’età di 85 anni. I funerali si svolgeranno domenica 15 aprile, alle ore 15, nella chiesa parrocchiale di San Domenichino Poveromo a Marina di Massa, la località toscana dove viveva da molti anni. Figlia del regista Camillo Mastrocinque, noto in particolare per aver diretto Totò in numerosi film, Simona iniziò a 18 anni il lavoro di aiuto regista che lasciò dopo sette film per approdare alla narrativa. Ha pubblicato molti racconti su «Paragone Letteratura», la rivista fondata da Roberto Longhi, e oltre duecento su «Stampa Sera». Ha scritto radiodrammi e commedie per la Rai e la Radio Svizzera e ha pubblicato numerosi volumi di racconti e romanzi tra cui «Ritorno a New York» (Carucci), «Le coincidenze» (Mondadori), «Terza notte del plenilunio d’agosto» (Editoriale Sette), «Foresta» (Newton Compton) e «Il dono segreto di sant’Antonio» (Edizioni Messaggero Padova). Appassionata entomologa, uno dei libri più recenti di Simona Mastrocinque è «Grilli in testa» (Edizioni Messaggero Padova), che raggruppa 19 racconti brevi in cui si assiste, in ognuno di essi, all’incontro tra un protagonista e un insetto. Nata a Roma nel 1927, Simona Mastrocinque sposò Giusto Vittorini, figlio dello scrittore Elio, da cui ebbe un figlio, Tommaso, e giovanissima rimase vedova. Sposò, in seconde nozze, il pittore americano Robert Carroll da cui ha avuto una figlia, l’artista Jessica Carroll.

    Più informazioni su