RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

E’ morto Sergio Bonelli, editore di Tex e di Dylan Dog

Più informazioni su

È morto a Monza questa mattina Sergio Bonelli, editore di Tex e di Dylan Dog. Bonelli, aveva 79 anni e aveva ereditato dal padre Gian Luigi, il creatore di Tex, la casa editrice. Aveva creato anche i personaggi di Zagor e Mister No. Sergio Bonelli è morto al San Gerardo di Monza dove era ricoverato da qualche giorno per una malattia. Era sposato con la signora Beatrice e aveva un figlio, Davide che è responsabile marketing della casa editrice. Bonelli aveva iniziato ad accusare problemi di salute ad agosto, mentre era in vacanza in Provenza. Rientrato a Milano, ha fatto una serie di esami e da alcuni giorni era ricoverato al San Gerardo. La notizia della sua morte ha colto di sorpresa i collaboratori della casa editrice.

«È stato il principale artefice del passaggio del fumetto da semplice strumento di intrattenimento popolare a prodotto di dignità culturale, creando, nel corso di una carriera cinquantennale, una delle case editrici di fumetti più importanti del panorama nazionale e internazionale». Così con un comunicato la sua casa editrice ha ricordato Sergio Bonelli, autore ed editore di fumetti morto all’ospedale San Gerardo di Monza a 79 anni. La casa editrice ha sede in via Buonarroti a Milano: è nata nei primi anni Quaranta ad opera del padre, Gian Luigi, creatore di Tex. Sergio Bonelli ne ha proseguito l’attività sia come autore che come editore: nel 1961 crea uno dei più grandi successi della casa editrice, Zagor, personaggio «ibrido» tra Tarzan e il western; nel 1975, dà vita a Mister No uno scanzonato ex soldato statunitense che vive nella Manaus degli anni cinquanta. È anche il primo sceneggiatore a sostituire suo padre sulla pagine di Tex dove esordisce con la storia dal titolo «Caccia all’uomo». Successivamente riduce la sua attività di autore, interrompendo la scrittura delle sceneggiature di Zagor nel 1982 e riservandosi di scrivere ancora le storie di Mister No fino al 1995. Dopo vari anni di inattività come scrittore, è tornato alla macchina da scrivere in occasione dell’ultima avventura di Mister No: è stato infatti lui a dare l’addio al personaggio che più ha amato. La lunga storia è cominciata nell’albo di settembre 2005 ed è terminata alla fine del 2006. Le avventure di Mister No sono poi continuate negli albi speciali con periodicità semestrale fino al 2009.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.