Equinozio di primavera: l’evento astronomico che chiude l’inverno

Equinozio di primavera: si chiude la stagione invernale

L’equinozio di primavera è un evento astronomico che coincide con l’inizio della primavera, chiudendo le porte della stagione invernale e aprendole a quella degli alberi in fiore.

Questo è uno dei due giorni dell’anno ( l’altro è l’equinozio d’autunno) in cui il giorno è composto da uno stesso numero di ore di dì e notte, che dal punto di vista della luce e dell’oscurità hanno esattamente la stessa durata più o meno in tutto il mondo. La data convenzionale dell’equinozio di primavera è il 21 marzo, in realtà però questa data varia a seconda della posizione della Terra e della sua rivoluzione in torno al Sole e può infatti cadere anche di 19 o 20 marzo.

Cosa accade in seguito all’equinozio

Il termine equinozio deriva dal latino ed è composto da due parole che significano notte (nox) e uguale (aequus). In seguito a questo momento dell’anno, il dì, ovvero la parte del giorno in cui c’è luce, continua ad allungarsi fino al solstizio d’estate e poi pian piano la tendenza torna ad invertirsi fino all’equinozio d’autunno, in cui il numero  di ore, tra luce ed oscurità, è nuovamente ugualitario. Questa modalità si verifica nel modo descritto nell’emisfero Boreale, mentre per l’emisfero Australe, cioè la parte del globo a sud dell’Equatore, avviene in maniera opposta.

L’equinozio di primavera: in Giappone è festa nazionale

La cultura giapponese è particolarmente sensibile alla natura, ai suoi ritmi e al cambio delle stagioni, in particolar modo all’ingresso della primavera. Questo evento è infatti commemorato e celebrato da più di tre secoli. L’origine è infatti collocata nel VIII secolo e si collega alla necessità di regolare i ritmi delle coltivazioni agricole in base al tempo e di conseguenza alle stagioni. Il giorno dell’equinozio di primavera è l’apice di un’intera settimana di celebrazioni, giorni in cui spesso le persone si recano in visita ai luoghi di origine e alle tombe familiari, che vengono per l’occasione ripulite e munite di offerte.

Il simbolo di questa festività è il fiore di ciliegio, di cui si attende con entusiasmo la fioritura.