Quantcast

Finnegan Lee monitorato costantemente in carcere

Roma – “Ho trovato il mio assistito sia psicologicamente che fisicamente piu’ rinfrancato rispetto a sabato quando fatto udienza davanti a gip per convalida del fermo”. Lo ha detto l’avvocato Francesco Codini, legale di Elder Finnegan Lee, accusato di avere ucciso a coltellate il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, lasciando il carcere di Regina Coeli dove ha incontrato il suo assistito. Il 19enne americano, che ha ammesso di essere stato l’autore dell’omicidio con undici coltellate, e’ stato visitato da un medico ed e’ costantemente monitorato in carcere.