RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Frosinone, Acea: nuovo depuratore per Coreno Ausonio, Castelnuovo Parano e Ausonia

Più informazioni su

Roma – I Comuni di Ausonia, Coreno Ausonio e Castelnuovo Parano potranno far affidamento su un nuovo depuratore intercomunale. L’intervento, che sara’ finanziato da Acea Ato 5 per un costo a base di gara di 8,5 milioni di euro in totale, e’ diviso in due lotti: il primo (5,5 milioni di euro) prevede l’adeguamento dell’impianto di depurazione gia’ esistente in localita’ Torrerisi, nel comune di Ausonia (in grado di servire una popolazione di circa 4 mila abitanti) e la realizzazione dei collettori principali di adduzione allo stesso (per un totale di oltre 4 chilometri di lunghezza). L’iter autorizzativo dell’intervento e’ in fase conclusiva e si e’ prossimi al bando di gara per i lavori. Il progetto prevede anche un secondo lotto, da 3 milioni di euro, per la realizzazione dei collettori di adduzione dal depuratore alle utenze di Coreno Ausonio, Castelnuovo Parano e parte di Ausonia (per un totale di 2,8 chilometri). Per questo secondo lotto si attende la chiusura della conferenza dei servizi, poi l’approvazione del progetto dovra’ passare per la Conferenza dei Sindaci dell’Ato 5. Si tratta di un intervento importante perche’ le opere progettate puntano al risanamento igienico-sanitario dei tre Comuni interessati, dotando il territorio di un nuovo sistema di collettamento e depurazione dei reflui urbani. Attualmente, infatti, i tre centri sono sprovvisti di impianti di depurazione.

I sindaci Oreste De Bellis (Castelnuovo Parano), Simone Costanzo (Coreno Ausonio) e Benedetto Cardillo (Ausonia) hanno dichiarato: “Siamo molto soddisfatti del buon risultato avuto grazie alla collaborazione tra territorio e Acea Ato 5. Con la realizzazione del depuratore intercomunale si dara’ una risposta attesa da anni dalla cittadinanza e si compira’ un’azione fondamentale per la tutela dell’ambiente. L’impegno da parte delle Amministrazioni comunali e’ stato massimo per trovare soluzione ai problemi tecnico-amministrativi e riuscire a garantire un servizio di depurazione funzionale agli utenti. Siamo entusiasti del percorso finora fatto”. Il presidente di Acea Ato 5, Stefano Magini, ha dichiarato: “Quest’opera e’ l’ennesimo tassello di un puzzle molto piu’ ampio e che vede la nostra azienda sempre impegnata nella tutela dell’ambiente e della risorsa idrica. Se, in una prima fase, Acea Ato 5 ha necessariamente dovuto attuare una serie di interventi per rimettere in funzione e garantire la manutenzione degli impianti depurativi esistenti, successivamente l’obiettivo e’ divenuto quello di dare concretezza ad una serie di progetti che avessero un impatto sul territorio, sull’ambiente e al contempo la massima capacita’ depurativa, come appunto sono i depuratori intercomunali. Oltre all’impianto per Ausonia, Coreno e Castelnuovo, infatti, andremo a realizzare altri impianti intercomunali come quello di Alatri, che servira’ anche Vico nel Lazio e Guarcino, o di Arce, che sara’ a servizio anche di Fontana Liri, Rocca d’Arce e Santopadre”.

Più informazioni su