Guardia Costiera per mare sicuro: corsi per 70mila alunni

Roma – Almeno 1703 persone salvate in mare nel 2018, un anno segnato pero’ anche dalla prevenzione, con ben 70mila studenti incontrati e sensibilizzati nelle scuole italiane da gennaio: sono alcuni dei numeri contenuti in Mare sicuro, volume della giornalista Annachiara Valle dedicato alle attivita’ della Guardia costiera italiana.
Le cifre sono state diffuse oggi a Roma, in via della Conciliazione, in occasione di una conferenza stampa di presentazione del testo alla libreria delle Edizioni Paoline.
“Nel 2017 le persone soccorse erano state piu’ di 2mila” ha sottolineato il direttore del settimanale ‘Famiglia Cristiana’, don Antonio Rizzolo: “Il calo dell’anno successivo sembra spiegarsi bene con un impegno, quello della Guardia costiera, che va avanti tutto l’anno, non solo nei mesi della balneazione estiva”.
Al centro del volume le attivita’ di Mare sicuro, un’operazione – si legge sul sito del ministero della Difesa – che “prevede lo schieramento di un dispositivo navale con compiti di presenza, sorveglianza e sicurezza marittima nel Mediterraneo centrale e nello Stretto di Sicilia, in applicazione della legislazione nazionale e degli accordi internazionali vigenti”.
Secondo il capitano Cosimo Nicastro, responsabile comunicazione della Guardia Costiera, gli incontri con gli studenti hanno coinvolto sia scuole primarie che secondarie.
Diciotto le “lectio magistralis” ospitate da universita’.