RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Laziali alla ricerca della “pace dei sensi”, tra spiagge e passeggiate al tramonto, senza allontanarsi dalla Città Eterna

Più informazioni su

Laziali alla ricerca della “pace dei sensi”, tra spiagge e passeggiate al tramonto, senza allontanarsi dalla Città Eterna

 

E’ quanto emerge da una indagine svolta per Strongbow Gold da Duepuntozero Doxa su come gli italiani ricerchino la loro “Golden Hour”: momenti autentici, in cui essere completamente se stessi, soprattutto al tempo della crisi

A differenza dei connazionali, i laziali non amano le mura domestiche per vivere questi momenti, senza però andare troppo lontano: è Roma la città ideale.

Relax e benessere. Sono queste sensazioni che i laziali cercano durante la loro “Golden Hour”, quel momento unico della giornata in cui si ha la percezione di essere completamente “se stessi” e perfettamente “sintonizzati” col proprio mondo. A rilevarlo l’indagine “Alla ricerca della felicità: gli italiani e il valore della Golden Hour”, condotta da Duepuntozero Doxa per Strongbow Gold, il nuovo sidro di mele di Heineken Italia, che ha restituito un ritratto degli italiani alle prese con un periodo difficile, ma che, nonostante la crisi e forse proprio in reazione ad essa, non vogliono rinunciare a quei momenti autentici della vita, in grado di restituire preziose parentesi di felicità e armonia.

Non si tratta di occasioni rare e impossibili, ma situazioni che possono crearsi in qualunque momento della settimana. Per il 51% dei laziali (vs il 56% del dato italiano), ogni giorno potrebbe essere quello “giusto”, anche se il 16% predilige il sabato, contro una media nazionale ferma al 14%.

La netta maggioranza dei laziali (62%) manifesta una predilezione decisamente più mercata della media nazionale (52%) per la fascia oraria compresa tra le 17 e le 21, a discapito del primo pomeriggio (18% vs 21%) e della sera (6% vs 9%) Orari che riflettono l’attrazione dei laziali per la spiaggia, molto più ambita della media nazionale (53% vs 49%) e per le passeggiate e lo shopping (38% vs 32%). Meno apprezzate del trend generale sono invece le mura domestiche, proprie e altrui, scelta univoca solo per il 24% del campione, contro il 30% della media nazionale.

Sarà anche per questo che detestano la solitudine, esattamente come il resto degli italiani: anche per loro vale il motto più si è meglio è! La compagnia preferita è quella degli amici(56%), di più della media nazionale, ferma al 53% delle preferenze, seguita da quella del partner (43% vs il 41% del dato generale), anche se il 32% trova comunque la Golden Hour quando è da solo (vs il 27%).

Ma cosa fa di un momento una Golden Hour “laziale”? Le sensazioni più ricercate sono, a pari merito, la calma e il benessere, esattamente come per il resto degli italiani, anche se con percentuali più marcate (57% vs 55% e 53%). A seguire vengono l’allegria, al quarto posto nella top five italiana, e la libertà. Al quinto posto si posiziona la “pace dei sensi” (47%), votata solo dal 40% del resto degli italiani e per questo ferma al settimo posto della classifica nazionale. Sballo, trasgressione e sesso invece sono distanti

dall’ideale di Golden Hour, collocandosi in fondo alla classifica, esattamente come nei dati globali.

Emozioni che si riflettono nelle immagini associate alla Golden Hour, che per un laziale su 3 richiama un delfino (33% vs il 29% del campione nazionale), animale che rimanda al buonumore e alla vitalità per rigenerarsi nei momenti difficili della vita, o un gabbiano (18% vs il 19% del dato nazionale), che porta con sé sensazioni inebrianti legate al senso di libertà e di spazio.

La città da Golden Hour è Roma, prediletta dal 39% dei laziali, segnando un sentito campanilismo e una forte attrazione per la città eterna, che nella classifica nazionale si posiziona solo al terzo posto. A seguire vengono Parigi (22%), al secondo posto per il resto degli italiani, e Barcellona (20%), città invece prediletta nel resto dello Stivale. Il colore più appropriato per descrivere la Golden Hour è l’azzurro (29% dei laziali vs il 27% del dato nazionale), seguito da colori caldi come l’arancio (23% vs 15%) e il verde (15%).

L’indagine è stata condotta attraverso mille interviste via internet su un campione rappresentativo di italiani con un’età compresa tra i 18 e i 54 anni divisi per sesso, età, area geografica di appartenenza secondo le quote Istat. Sono stai intervistati 120 laziali. Il metodo non prevedeva risposte guidate ma descrizioni liberamente articolate dagli intervistati rispetto a tematiche predefinite per poi andare a contare e analizzare le “ricorrenze”, ovvero il numero delle parole e delle immagini maggiormente ripetute.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.