RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

L’Università Roma Tre alla finale internazionale di Jessup

Più informazioni su

L’Università degli Studi Roma Tre rappresenterà l’Italia

alla finale mondiale di “Jessup”

Lo studio legale Cleary Gottlieb ha ospitato la finale italiana della prestigiosa competizione universitaria internazionale: i migliori studenti di giurisprudenza si sono sfidati dibattendo sulle conseguenze del cambiamento climatico.

Il team dell’Università degli Studi Roma Tre si è aggiudicato la finale italiana della “Philip C. Jessup International Law Moot Court Competition”, la più grande simulazione processuale in materia di diritto internazionale, aperta agli studenti di giurisprudenza di tutto il mondo e promossa, in Italia, con il supporto dello studio legale Cleary Gottlieb.

La prestigiosa competizione internazionale, giunta alla sua 54° edizione, consiste nella simulazione di un contenzioso fra due stati sovrani dinanzi all’International Court of Justice, organo giudiziario delle Nazioni Unite, su un tema di forte attualità. Quest’anno l’oggetto del contendere riguarda le conseguenze fattuali e legali del cambiamento climatico sulla sovranità, flussi migratori e debito sovrano.

Le qualificazioni nazionali, che decretano la squadra chiamata a rappresentare il proprio paese nei round internazionali, sono in corso di svolgimento in quasi 60 paesi, dall’Afghanistan alla Repubblica Dominicana, dalla Cina all’Iraq, dal Sud Africa all’Australia, dal Canada all’India.

In Italia, le università che si sono contese la qualifica nazionale si sono sfidate il 22 e 23 febbraio scorsi nelle “aule” milanesi di Cleary Gottlieb. Gli studenti, che avevano già affrontato il caso presentando memorie difensive ed accusatorie in forma scritta, hanno condotto la discussione orale dinanzi a collegi giudicanti, formati da avvocati e professori universitari provenienti da vari paesi.

La finale internazionale si terrà a Washington dal 31 marzo al 6 aprile prossimi. Il team dell’Università di Roma Tre, che si è aggiudicato anche una borsa di studio messa in palio dallo studio Cleary Gottlieb a sostegno della partecipazione alla sessione finale in terra americana, sfiderà così le migliori università di tutto il mondo.

“Siamo orgogliosi di contribuire, ancora una volta, al successo di questa prestigiosa competizione internazionale”, commenta l’avvocato Roberto Casati, socio di Cleary Gottlieb. “Da sette anni, con la collaborazione dell’associate Sabrina Costanzo, lo studio sponsorizza e ospita l’edizione italiana della Jessup Competition, dimostrando un impegno concreto a favore dell’eccellenza nella professione legale, a livello nazionale e internazionale”.

Cleary Gottlieb Steen & Hamilton LLP è uno studio legale internazionale fondato nel 1946 da affermati avvocati che ambivano all’eccellenza nella professione legale, all’internazionalità e al rispetto della diversità ed individualità dei propri colleghi. Si avvale della collaborazione di oltre 1200 avvocati, situati nelle sedici sedi di New York, Washington, D.C., Parigi, Bruxelles, Londra, Mosca, Francoforte, Colonia, Roma, Milano, Hong Kong, Pechino, Buenos Aires, San Paolo, Abu Dhabi e Seoul.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.