Quantcast

E’ morto Sandro Mayer

Più informazioni su

Lutto nel mondo del giornalismo e della tv. E’ morto all’età di 77 anni -ne avrebbe compiuti 78 il prossimo 21 dicembre- il giornalista e scrittore italiano Sandro Mayer.

E’ morto nella notte, all’ospedale Fatebenefratelli di Roma era nato a Piacenza nel 1940.

Direttore per venti anni del settimanale “Gente”, dal 2004 dirigeva alcune testate di Cairo Editore, fra cui “Dipiù” e “Dipiù Tv”. E’ diventato famoso al grande pubblico con le ospitate in vari salotti televisivi come opinionista, da “Domenica In” a “Buona Domenica”.

Sandro Mayer, uno dei più famosi giornalisti italiani

Si è spento all’età di 77 anni Sandro Mayer, uno dei più famosi giornalisti italiani, direttore del settimanale «DiPiù» e presenza fissa nel programma di Raiuno «Ballando con le stelle» al fianco di Milly Carlucci nel ruolo di opinionista.

Nato a Piacenza il 21 dicembre 1940, Mayer era laureato in scienze politiche e nella sua lunga carriera giornalistica è stato direttore di riviste come «Dolly», «Novella 2000» ed «Epoca» fino al 1983 quando ha assunto la guida di «Gente» che ha mantenuto per vent’anni.

Oltre a «Ballando con le stelle», Mayer ha partecipato a molti programmi televisivi come «Domenica In» e «Buona domenica», e ha lavorato come autore e regista di teatro.
Direttore da molti anni del settimanale Di Più, Sandro da diverse stagioni ricopriva anche il ruolo di opinionista su Rai 1 a Ballando con le Stelle, dove sarebbe tornato anche nella prossima edizione, al via il 9 marzo 2019.

Chi era Sandro Mayer

Nato a Piacenza nel 1940, Sandro Mayer si laurea in scienze politiche ed inizia a fare il traduttore, prima di dedicarsi alla sua più grande passione, il giornalismo. Dal ruolo di inviato, passa presto alla direzione di alcune riviste femminili, tra cui Novella 2000.

Nel 1983 prende la guida di un’altra testata tra le più diffuse in Italia, Gente,dove resterà per vent’anni. Dal 2004, invece, è direttore e fondatore di alcuni periodici di Cairo Editore, tra cui Di Più che diventa il settimanale familiare più venduto in Italia. E proprio il suo arrivo a Cairo Editore ha rappresentato la svolta per il gruppo di Urbano Cairo.

Ha dimostrato di avere una grande conoscenza della “pancia del paese”, intercettata grazie a giornali popolari che mescolano interviste, attualità, gossip, televisione, temi di cronaca e inerenti alla religione.

Pungente, come richiedeva la sua professione, ma anche simpatico, Sandro ha fatto dell’autoironia una sua forza facendosi apprezzare anche come personaggio tv. Nel 2013 fece discutere la sua folta chioma apparsa all’improvviso proprio nella trasmissione di Milly Carlucci, Ballando con le Stelle. Sui social si è parlato a lungo dell’ormai celebre ‘parrucchino di Sandro Mayer’. Lui ci scherzò su, precisando però che si trattava di un trattamento, anche piuttosto costoso, che si era voluto regalare.

Sandro lascia la moglie Daniela e la figlia Isabella.

Più informazioni su