Parco della Garbatella: festa di primavera

Parco della Garbatella: festa di primavera di Legambiente

La Festa di Primavera di Legambiente al Parco Garbatella è dedicata all’amore per la terra e alla difesa del suolo, con la campagna People4soil, l’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) che chiedono all’UE norme specifiche per tutelare il suolo. La giornata si è aperta con la visita dell’assessore alla Sostenibilità Ambientale, Pinuccia Montanari, che dopo aver fatto un largo giro del parco, accompagnata dal presidente del Circolo Legambiente Garbatella, Tommaso D’Alessio, ha commentato: “È una festa di primavera molto importante, perchè è un luogo dove i cittadini sono i protagonisti.

parco garbatella

parco garbatella

Questo è straordinario per il verde, perché il verde più è vissuto dai protagonisti più è mantenuto bene. Quindi, questo è un esempio per tutta la città”, ha detto la Montanari, rimasta particolarmente colpita, “proprio da questa cura degli alberi, questo fatto anche che i bambini adottino gli alberi, gli spazi molto belli per salvare il suolo la terra e le foglie, dove ognuno può andare a coltivare dei propri fiori. Sono molto belle queste foglie, che diventano il protagonismo delle persone: ognuno si sceglie una foglia, è una foglia di terra e in questa foglia di terra può mettere i fiori e poi fare la manutenzione durante tutto l’anno”, ha concluso l’assessore.

Nonostante un cielo nuvoloso, la giornata è festosa, con un programma ricco di iniziative: giochi per grandi e piccini, voli di aquiloni, danze popolari, presentazione giardino zen, dimostrazione Aikido, yoga della risata e buffet a sottoscrizione.

“Noi abbiamo in affidamento questa area. C’è un ampia area cani, ci sono gli orti e ci sta tutta la parte verde – ha detto Tommaso D’Alessio – Normalmente facciamo molte iniziative durante l’anno, come la festa dell’albero e appunto la festa di primavera. Gestiamo gli orti didattici per cercare di avvicinare i bambini alla natura. Quindi – ha commentato – oggi abbiamo avuto il piacere di avere l’assessore, che è stata estremamente gentile e ci fa piacere avere l’apprezzamento, perché sono 20 anni che lavoriamo su quest’area.

Questa è un’area conquistata e strappata alla speculazione edilizia, bonificata e ormai diventata estremamente vivibile. Abbiamo fatto il campo da basket, il campo di calcetto, c’è il roseto, il giardino giapponese. Stiamo, adesso, facendo l’iniziativa ‘People4soil’, per la protezione del suolo, valida a livello europeo. Abbiamo un insieme di iniziative per cercare di avvicinare i cittadini al verde”. Fra le tante cose, l’evento si distingue perché viene data la possibilità ai cittadini di abbellire il Parco creando direttamente con le proprie mani un giardino a forma di foglia. A disposizione circa 15, sono relativamente piccole circa 3 mq e quindi facili da gestire: dopo gli orti si possono curare e abbellire le aiuole del Parco Garbatella.