RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Partita ieri l’edizione 2019 della Fiera della Piccola e media editoria foto

Più informazioni su

Partita ieri l’edizione 2019 della Fiera della Piccola e media editoria. «Più libri più liberi, sintesi perfetta di un grande manifesto culturale», ha detto Nicola Zingaretti.

Al via ieri la diciottesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria Più libri più liberi, l’appuntamento culturale della Capitale dedicato all’editoria indipendente, organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE), al Roma Convention Center La Nuvola dell’Eur. Grande l’affluenza del pubblico, sin dalle prime ore del mattino.

Durante i cinque giorni della Fiera sarà possibile visitare gli stand espositivi di 520 espositori e assistere a 670 appuntamenti con personalità del mondo della cultura, grandi autori italiani e internazionali, che si alterneranno tra dibattiti, letture e mostre.

A inaugurare la manifestazione, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega all’informazione e all’editoria Andrea Martella che a visto la presenza anche del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che ha dichiarato: «La Fiera ha raggiunto l’età adulta e la sua importanza continua a crescere.

Tra i motivi di questo successo c’è sicuramente il nome della manifestazione, che considero geniale: “Più libri più liberi” è la sintesi perfetta di un manifesto culturale di grande attualità. I libri servono ad aiutare le nuove generazioni a sviluppare una coscienza critica.

Come regione ci impegniamo in ogni modo per essere vicini al comparto editoriale, che è uno dei pilastri dell’economia del Lazio. Per questo abbiamo voluto destinare un milione di euro al sostegno delle librerie indipendenti».

Così la sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi ha sulla Fiera: «Più libri più liberi è diventato un evento tradizionale per tutti gli addetti al settore dell’editoria ma anche per i semplici lettori e appassionati, come dimostrano le numerosissime presenze raggiunte in questi ultimi anni.

La piccola e media editoria è un settore al quale mi sento particolarmente vicina». Il dato che emerge dalla ricerca commissionata dall’AIE sul mercato del libro dice infatti che i piccoli e medi editori sono i più dinamici, con una crescita del +6% nel 2019 che occupa il 45,9% del mercato totale. Il 72,8% di questo mercato è costituito da 100 marchi su oltre 5mila dei piccoli editori.

Alessio Cecera

Più informazioni su