Poste Italiane a Roma viaggia ad energia pulita

Più informazioni su

Poste Italiane: la mobilità è sempre più sostenibile. A Roma via ai nuovi tricicli elettrici. Più sicurezza negli spostamenti e maggiore capacità di carico per i portalettere della capitale.

Poste Italiane a Roma viaggia ad energia pulita. Sono infatti entrati in funzione, presso i 19 Centri di Recapito della capitale, 55 nuovi motocicli elettrici a tre ruote, per rendere ecologica, agevole e sicura la consegna dei pacchi in città.

I nuovi mezzi, presentati oggi presso il Centro di Recapito di via Marmorata, sono alimentati elettricamente al 100%, hanno una potenza di 4 kW che garantisce una velocità massima in linea con i limiti imposti dal codice della strada e sono dotati di un’autonomia energetica che permette di consegnare la corrispondenza giornaliera con una sola ricarica; i tricicli sono monoposto e si guidano con il casco.

La particolare conformazione del veicolo a tre ruote ne aumenta la stabilità e la sicurezza per il conducente e permette l’installazione di uno speciale baule per il trasporto di una quantità maggiore di pacchi e lettere: fino a 210 litri contro i 76 dei motocicli tradizionali. In termini di capacità con i nuovi mezzi si possono trasportare carichi fino a 55 kg (15 kg sul vano anteriore e 40 kg nel baule posteriore).

I nuovi motocicli consentono di recapitare più facilmente i pacchi, in costante aumento grazie allo sviluppo dell’e-commerce, in particolare nelle grandi città come Roma.

Con i nuovi mezzi la mobilità di Poste Italiane diventa ancora più sostenibile, in linea con l’ESG (Environmental Social and Governance, approvato dal Consiglio di Amministrazione ad agosto 2018), il piano d’azione in materia di sostenibilità ambientale e sociale che ha l’obiettivo di garantire la definizione degli indirizzi del Gruppo con ricadute positive per il territorio.

A Roma e provincia i portalettere di Poste Italiane percorrono circa 25mila chilometri e consegnano circa 87mila oggetti di posta registrata giornalieri, oltre 5mila pacchi e oltre 25mila kg di corrispondenza ordinaria.

Per venire incontro alle esigenze dei cittadini e rispondere alle nuove logiche del mercato, anche a Roma l’Azienda ha introdotto il nuovo modello di recapito “Joint Delivery” che prevede l’ampliamento degli orari di consegna della corrispondenza e dei pacchi fino alle 19.45 e il sabato.

Il nuovo modello, già operativo nella maggior parte dei quartieri della capitale, sarà esteso in tutta la città entro pochi mesi.

 

Più informazioni su