RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Regina Elena, al via co-test contro collo cancro utero

Più informazioni su

Un ulteriore strumento di prevenzione del tumore del collo dell’utero a disposizione delle donne che si rivolgono all’Istituto Regina Elena di Roma. Si tratta del co-test, cioè pap-test su fase liquida e contemporaneo test virale per il rilevamento di Papillomavirus umano (Hpv). Questa strategia preventiva – spiega l’Istituto in una nota – consente di unire l’estrema sensibilità del test virale, in grado di identificare le donne con lesioni pre-tumorali, alla specificità del pap-test che permette di escludere quelle che non necessitano di ulteriori approfondimenti. «L’originalità di questa strategia – sottolinea Luciano Mariani, ginecologo oncologo del Regina Elena – sta nel riconoscere, come emerge dalla più recente letteratura internazionale, il ruolo fondamentale del test virale nel percorso di prevenzione. La combinazione dei risultati nei due test fornirà, unitamente agli elementi raccolti nella visita ginecologica, il livello di rischio della singola donna». Il tumore del collo dell’utero è il secondo cancro della donna per frequenza a livello mondiale, e in Italia rappresenta quasi il 2% di tutti i tumori maligni femminili. Quello che viene denominato screening organizzato è lo strumento preventivo di maggiore efficacia, affiancato ora anche dal programma di vaccinazione contro l’Hpv, nel perseguire l’obiettivo di prevenzione del cancro della cervice uterina. La parola screening, in questo caso, si identifica con il pap-test, efficace esempio di indagine preventiva, ampiamente riconosciuta dalla popolazione femminile e vissuto come un appuntamento da rinnovare periodicamente. Lo screening spontaneo si basa, invece, sulla richiesta della singola donna ad effettuare il test (circa il 38%) e sebbene non rientri nel programma di salute pubblica, si dimostra un elemento importante per aumentare il livello di protezione della donna. Da ottobre il co-test sarà a disposizione di tutte le donne inserite nel programma di screening spontaneo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.