RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: Gemelli, curati 46mila tumori nel 2017

Più informazioni su

Roma- Nel corso del 2017 sono state più di 46mila le persone malate di tumore, provenienti da tutte le regioni italiane, che hanno scelto di curarsi al

policlinico gemelli di roma

Policlinico Gemelli di Roma

Policlinico universitario Agostino Gemelli di Roma, tra i principali centri italiani specializzati nella cura del cancro, primo nel Lazio: é quasi il 5% in più rispetto al 2016.

Lo scorso anno, in particolare, al Gemelli sono state eseguite oltre 1 milione di prestazioni ambulatoriali e 22mila ricoveri per pazienti oncologici. I dati emergono dal ‘Libro Bianco dell’Oncologia’ del Gemelli che, giunto alla sua seconda edizione, e’ stato presentato oggi a Roma in occasione di una conferenza stampa.

“Quando si parla di ‘oncologia’- ha detto il professor Vincenzo Valentini, direttore del Polo Scienze Oncologiche ed Ematologiche della Fondazione Policlinico universitario A. Gemelli e ordinario di Radioterapia all’Università Cattolica- si avverte subito la necessita’ di doversi relazionare con esigenze
molto complesse di uomini, donne, giovani e anziani che sentono minacciata la loro vita e che cercano un aiuto affidabile e accogliente alla loro inquietudine”.

“Con questo ‘Libro Bianco’ si e’ realizzato uno strumento di comunicazione per cercare di rispondere alle domande che si pongono i pazienti oncologici nel percorso quotidiano che un volume rilevante e crescente di persone compie nel Policlinico”.

Il ‘Libro Bianco dell’Oncologia’ del Gemelli (consultabile e scaricabile dal
sito www.policlinicogemelli.it) e’ un e-book multimediale che descrive tutte le attività nell’ambito della cura e della ricerca contro i tumori sviluppate al Gemelli.

“È un libro elettronico- hanno spiegato durante la conferenza- proprio perché vuole raccogliere filmati, essere facilmente aggiornabile con ogni informazione che verrà messa a disposizione e raccontare storie di pazienti, di sanitari e volontari che intorno alla problematica oncologica si impegnano ogni giorno, per dare una risposta esaustiva e accogliente ai pazienti con malattia oncologica”.

Più informazioni su