RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma ricorda Daniele Sette, fisico e ricercatore

Più informazioni su

Grave lutto nel mondo della fisica e della ricerca. Ci ha lasciato all’età di 95 anni Daniele Sette, professore Emerito già ordinario di Fisica nell’Università di Roma La Sapienza. Autore di importanti testi universitari di Fisica Generale, Sette è stato tra coloro che hanno rifondato la scuola italiana di Fisica della materia condensata a partire dal dopoguerra.

Appassionato sostenitore della ricerca, sia in ambito accademico sia all’interno del Consiglio Nazionale delle Ricerche, è stato riconosciuto e apprezzato a livello nazionale e internazionale per i suoi importanti contributi per la ricerca in Fisica Acustica, Fisica Molecolare e Ottica. Nel corso della sua lunga carriera ha sostenuto con forza la cooperazione scientifica quale membro, segretario e presidente di importanti comitati (Iupap, Eps, Sif). È stato delegato italiano all’Ocse nel periodo 1961 – 1995 su nomina del ministero degli Esteri e presidente del Comitato Educazione dell’ Ocse nel periodo 1980 – 1984.
Nel 1981 ha ricevuto dall’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini la Medaglia d’Oro ai Benemeriti della Scuola, della Cultura e dell’ Arte, e nel 1998 è stato nominato dal Ministero dell’Istruzione, Università e della Ricerca, su proposta dell’Università “La Sapienza”, professore Emerito.

“Roma e il nostro Paese ricorderà il Professor Sette, continuando a studiare sui suoi testi, a progredire sulle sue scoperte, a vivere nel suo esempio di cammino. Una vita spesa con passione per gli studi; le sue scoperte, la sua ostinata perseveranza hanno portato all’Italia lustro e alla comunità scientifica nuova linfa vitale. La Città di Roma lo celebra, con orgoglio e grande commozione”. A dichiararlo il Sindaco di Roma Ignazio Marino.

 

Più informazioni su