RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Sky, strani decoder venduti al pubblico

Più informazioni su

myskyhdcondigitaleterrestre-e-wifiNon resta che prendere atto, per i poveri consumatori italiani, di essere senza tutela contro lo strapotere delle multinazionali straniere.

Parlare di Italia come colonia in balia degli imprenditori stranieri e affermare che il consumatore in essa viene considerato solo una vacca, quella italiana peraltro ormai molto esausta, solo da mungere, rappresenta indubitabilmente un eufemismo molto raffinato per descrivere il fenomeno.

Ci rivolgiamo, e ogni riferimento non è affatto casuale, a Sky, la piattaforma televisiva italiana, edita da Sky Italia ed in particolare al suo Commerciale.

Signori del Commerciale di Sky, ma vi pare normale mettere in vendita al pubblico, tramite i vostri negozi autorizzati, nuovi (al momento dell’introduzione del segnale dell’Alta Definizione sui programmi della rete) vostri decoder (di marca Pace) da far acquistare ai consumatori, peraltro a prezzi anche piuttosto salati e, poi, non consentire loro di utilizzarli, a piacimento quando loro aggradi, con la Smart Card in dotazione in casa, su questo secondo apparecchio?

Persino gli interlocutori dei Call Center albanesi, interpellati sull’accaduto, davano ragione all’abbonaro e sghignazzavano, alle giuste contestazioni del consumatore beffato, sulla scorrettezza della multinazionale Usa.

Questa la risposta salomonica degli addetti del Call Center al bistrattato e sconcertato abbonato a Sky da oltre 15 anni: il sistema ha notato l’introduzione della card in un altro decoder ed ha provveduto, segnalandolo sullo schermo televisivo acceso per controllo, a smagnetizzare la carta per questo secondo decoder, con un espresso avviso 07 a schermo (per evitare probabilmente possibili attività di pirateria con la carta), ovviamente a tutto discapito del corretto acquirente-abbonato utilizzatore.

Conseguente ed indisponente l’invito, da parte dell’interlocutore del Call Center, per poter utilizzare ancora il secondo decoder, peraltro regolarmente acquistato, di ampliare, ovviamente a pagamento, il bouquet in possesso dell’abbonato, con la integrativa formula di Sky Multivision, in grado di consentire di vedere in altra parte della casa, autonomamente, con altro decoder ed altra Smart Card i programmi della rete televisiva.

Ora vi chiediamo, con legittima ambascia, signori del Commerciale di Sky, chi rimborserà i soldi spesi dal vostro abbonato per l’acquisto del secondo decoder HD e per il danno morale e materiale a lui provocato con tale disattivazione arbitraria, costringendolo in modo ad altre spese, con l’integrazione del bouquet, per poter proseguire ad utilizzare questo secondo decoder HD?

Giriamo il quesito alle associazioni nate in difesa dei diritti dei Consumatori ed alle inutili Autorità preposte alle Telecomunicazioni, create solo (considerate le tutele) per dare posto di lavoro agli amici degli amici, ovviamente di politici in carriera.

Pier Francesco Corso

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.