RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Stroncata dall’anoressia. Francesca è morta all’età di 19 anni

Più informazioni su

Questa è la storia di Francesca Foschi, una ragazza bella, dai riccioloni neri che ha portato avanti, per quattro lunghi anni, con forza e determinazione, una battaglia che purtroppo non è riuscita a vincere.

Soffriva di anoressia la bella Francesca. Una malattia fisica e mentale iniziata all’età di 15 anni. Nell’ultimo periodo era arrivata a pesare 34 kili. Troppo pochi se si pensa che era alta 1 metro e 74 centimetri. Bella e brava, questa ragazza si era appena diplomata con un’ottima votazione, 96/100 e si era iscritta alla Facoltà di Biologia all’Università di Bologna.

Le era stato inserito un pace maker, ma il suo cuore, già pesantemente debilitato, non ha retto.

FRANCESCA

FRANCESCA

I coraggiosi genitori, hanno in tutti i modi cercato di combattere insieme a lei questa dura battaglia. L’avevano portata nei migliori centri di disturbi alimentari, prima al centro Gruber di Bologna, poi, nell’ultima settimana si trovava all’ospedale di Riccione dove i medici hanno cercato di farle riprendere peso in modo da  tentare un altro percorso per la cura dell’anoressia. Nessuna strada veniva tralasciata dai genitori per salvare la figlia. Francesca era una ragazza conosciuta. La madre, Iris Cecchini, è infatti  titolare di una nota tabaccheria di Rimini.

Tanto l’affetto ricevuto da parenti ed amici. Don Mirko Vandi, che si è detto molto vicino ai familiari per questa tragedia, conosceva bene la giovane. “Francesca è venuta in parrocchia fino a circa un anno fa. Ha superato molto bene la maturità poi si è iscritta al corso di laurea. Era piuttosto magra anche quando veniva qui, ma mai avrei pensato che il problema fosse di una gravità tale da portarla addirittura alla morte. Sono stato dalla famiglia che è devastata. Io stesso mi sento senza fiato. E’ un dolore indicibile”. 

Ieri mattina, 6 febbraio, nella chiesa di Santa Maria di Spadarolo, Francesco Lambiasi, Vescovo di Rimini, ha celebrato la messa per salutare un’ultima volta la ragazza la cui salma è stata poi portata nel cimitero di san Lorenzo a Monte dove riposerà in pace. “Abbiamo tentato di tutto, è un dolore immenso, non sprecate la vita”. Questo l’appello di papà Massimo, il giorno del funerale, dalle colonne del quotidiano Il Resto del Carlino. Francesca lascia i genitori e una sorella maggiore.

Silvia Roberto

Più informazioni su