RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

TG RDN del 12/11/18

Più informazioni su

REFERENDUM ATAC SENZA QUORUM, PROMOTORI: FAREMO RICORSO AL TAR

Non ha raggiunto il quorum il referendum per la liberalizzazione del trasporto pubblico locale, oggi in mano all’Atac. A Roma ieri hanno votato 386.785 persone, pari al 16,38% degli aventi diritto. Il quorum era fissato al 33,3%. Il portavoce del comitato Mobilitiamo Roma, il radicale Riccardo Magi, ha fatto sapere di voler ricorrere al Tar del Lazio, perche’ a suo avviso il quorum non era necessario. “Il quorum per un referendum consultivo non ha alcun significato- ha spiegato Magi- e questa e’ anche la motivazione alla base dell’intervento che ha fatto il Campidoglio”.

REGIONE ABRUZZO E SINDACI A ROMA: NO TERMINAL BUS AD ANAGNINA

“No allo spostamento del terminal dei bus al capolinea Anagnina”. È la richiesta avanzata questa mattina da istituzioni, pendolari e cittadini abruzzesi radunati nel piazzale dell’autostazione Tibus, a ridosso della stazione Tiburtina, contro la delibera del Consiglio comunale di Roma che prevedere il trasferimento del capolinea dei bus ad Anagnina. Un forte ‘no’ ribadito anche dal consiglio comunale de L’Aquila che questa mattina si e’ riunito in forma di protesta sulla via Prenestina. Il presidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, ha spiegato: “Roma ci ha chiesto di accogliere i rifiuti del Lazio e noi lo abbiamo fatto perche’ siamo un Paese e bisogna provare a ragionare come Paese. Ora pero’ ci aspettiamo la stessa sensibilita’ da parte del Campidoglio”.

ZINGARETTI: IL 26 NOVEMBRE ABBATTIAMO VILLA DEI CASAMONICA

Verra’ abbattuta lunedi’ 26 novembre la villa abusiva dei Casamonica a Roma, presa in gestione dalla Regione Lazio. Lo ha annunciato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: “E’ un’iniziativa molto piu’ che simbolica, perche’ quel manufatto si trova di fronte alle ville dove vivono alcuni esponenti dei Casamonica” ha sottolineato il governatore. Soddisfatto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini: “Sono felice: il 26 novembre useremo la ruspa- ha detto il vice premier- Sulla legalita’ vogliamo passare dalle parole ai fatti”.

EX DISSIDENTE M5S GRANCIO: ADERISCO A DEMA DI DE MAGISTRIS

La consigliera capitolina Cristina Grancio, ex dissidente del Movimento 5 Stelle poi espulsa e passata al gruppo Misto, ha annunciato questa mattina la sua adesione a Dema, il movimento del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. “Ho scelto Napoli per l’inversione di tendenza che ha saputo mostrare ai suoi cittadini” ha spiegato Grancio, auspicando di poter formare il gruppo di Dema in Assemblea capitolina. Durante una conferenza stampa alla Biblioteca Angelica di Roma, De Magistris ha replicato: “Dema ha deciso di lavorare su tutto il perimetro nazionale. Quindi diamo a Cristina il benvenuto in un progetto fatto di competenze e di passione”.

Più informazioni su