RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

TG RDN dell’11/06/18

Più informazioni su

COMUNALI NEL LAZIO: FLOP M5S, BALLOTTAGGI A VITERBO E FIUMICINO

Il Movimento Cinque Stelle sconfitto ovunque, salvo a Pomezia. Avanza il centrodestra, che contenderà al centrosinistra, al ballottaggio del prossimo 24 giugno, Viterbo, Fiumicino, Pomezia, Velletri e Santa Marinella. E’ questo l’esito dell’ultima tornata di elezioni comunali nel Lazio (i votanti sono stati il 69,54% degli aventi diritto). A Viterbo si profila la vittoria del candidato di centrodestra, Giovanni Arena, mentre sara’ caccia all’ultimo voto a Fiumicino, tra il sindaco uscente Esterino Montino, e Mario Baccini, e a Pomezia, dove il candidato grillino Adriano Zuccalà affronterà Pietro Matarese alla guida di una coalizione composta da Lega-Forza Italia e Fratelli d’Italia. In provincia di Latina ballottaggi anche ad Aprilia e Formia.

A ROMAM5S FUORI DAI BALLOTTAGGI NEI MUNICIPI III E VIII

Non solo nel Lazio. Anche a Roma i Cinque Stelle si sono ritrovati fuori da ballottaggi nei Municipi III e VIII di Roma, che erano in mano loro e sono “caduti” dopo dissidi e abbandono da parte di alcuni eletti nel Movimento. Nel III Municipio l’ex assessore della Giunta Marino, Giovanni Caudo, in testa al primo turno con il 41,52% dei voti, sfiderà il candidato del centrodestra Francesco Maria Bova, che si e’ fermato al 34%. Nelll’VIII Municipio, invece, il candidato del centrosinistra, Amedeo Ciaccheri, ha vinto al primo turno con il 53,92% dei voti.

ROMA, OCCUPATA DI NUOVO EX FABRICA MIRA LANZA A MARCONI

Questa volta sembrava fatta e invece l’ex fabbrica Mira Lanza, nel cuore del quartiere Marconi, e’ stata di nuovo occupata. Diverse persone, probabilmente di etnia rom, a distanza di appena un mese dall’ultimo sgombero sono tornate nello stabile che l’8 maggio scorso era stato sgomberato dalla Polizia. Un’occupazione abusiva che arriva in barba alle istituzioni, alle forze dell’ordine e a qualsiasi regola di decoro ma anche di buon senso visto che l’operazione di un mese fa era stata resa necessaria soprattutto dal rischio di crollo della struttura, certificata dalla Commissione Sicurezza Stabili Pubblici. In quel occasione furono 37 le persone identificate e denunciate.

CARABINIERI SCOPRONO ‘STREET FOOD’ ILLEGALE IN CENTRO ROMA

Avevano allestito la loro attività di ‘street food’ completamente abusiva sul marciapiede antistante l’ingresso delle Terme di Diocleziano, vendendo birra, bevande analcoliche e cibo in scatola. Per questo motivo i Carabinieri sono intervenuti sanzionando tre cittadini peruviani e sequestrando 160 bibite e 30 chili di generi alimentari contenuti in pentolame e confezioni di plastica di varie dimensioni. La merce era stata trasportata sul posto con un furgone sprovvisto di autorizzazione e anch’esso sottoposto a sequestro amministrativo.

Più informazioni su