RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

ULTIMA CONGREGAZIONE PRIMA DELL’INIZIO DEL CONCLAVE

Più informazioni su

Città del Vaticano, 11 marzo 2013. I partecipanti alla decima Congregazione svoltasi questa mattina, l’ultima che precede il Conclave, sono stati 152. Nel corso di questa Congregazione è stata rinnovata la composizione della Congregazione particolare con il sorteggio di tre Cardinali elettori dei tre Ordini: il Cardinale Antonios Naguib (Ordine dei Vescovi; il Cardinale Marc Ouellet, P.S.S. (Ordine dei Presbiteri) ed il Cardinale Francesco Monterisi (Ordine dei Diaconi). Se il Conclave dura più di tre giorni occorrerà sorteggiare nuovamente tre nomi, poiché l’incarico di assistente del Camerlengo è valido tre giorni.

“Gli interventi di questa mattina sono stati 28 – ha informato nel briefing quotidiano il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Padre Federico Lombardi, S.I. – Sono in totale 161 gli interventi dei Cardinali nel corso delle dieci Congregazioni. Si tratta di una ampia partecipazione, anche se alcuni Porporati avrebbero desiderato interventi un po’ più lunghi, però la grande maggioranza dei Cardinali ha deciso di non convocare un’altra Congregazione nel pomeriggio, in vista del trasferimento alla Casa Santa Marta e della preparazione del Conclave”.

Questa mattina si è parlato, fra l’altro, dell’Istituto per le Opere di Religione (IOR). “Il Cardinale Tarcisio Bertone in qualità di Presidente della Commissione Cardinalizia di Vigilanza dello IOR ha fatto una breve relazione sull’Istituto stesso, il suo servizio e il procedere dell’inserimento delle istituzioni vaticane nel sistema internazionale di controllo della attività economiche e finanziarie. Si completa così l’informazione sulla situazione economica della Santa Sede. Altri argomenti sono stati sulle attese nei confronti del futuro Papa.

Successivamente Padre Lombardi ha fornito alcune informazioni sullo svolgimento dei prossimi giorni.

Sono 90 gli addetti al Conclave che questo pomeriggio alle 17:30, nella Cappella Paolina, in presenza del Cardinale Camerlengo, presteranno il giuramento degli officiali e degli addetti al servizio durante il Conclave. (Indichiamo in un articolo a parte l’elenco dei partecipanti).

La “Missa pro eligendo Pontifice” sarà celebrerà martedì mattina, 12 marzo, alle 10, nella Basilica Vaticana. Il libretto della liturgia si trova online sul sito: vatican.va nella sezione “Cerimonie liturgiche”. La Liturgia sarà presieduta dal Cardinale Decano, Angelo Sodano, e sarà concelebrata da tutti i Cardinali, anche i non elettori. Durante l’offertorio si ascolterà un mottetto di Gian Luigi da Palestrina.

Da domani il Centro Televisivo Vaticano darà immagini continuative in diretta per monitorare il comignolo della Cappella Sistina nei tempi delle possibili fumate.

Nella Cappella Sistina al posto di ogni singolo Cardinale si trovano il Testo della Costituzione Apostolica “Universi Dominici Gregis”, l'”Ordo rituum conclavis” ed il libro “Liturgia Horarum”.

Il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede si è soffermato inoltre sugli atti finali del Conclave. “Se un Cardinale consegue i due terzi – la maggioranza richiesta – il Cardinale Decano dell’Assemblea, in questo caso il Cardinale Giovanni Battista Re domanda all’eletto: ‘Accetti la tua elezione canonica a Sommo Pontefice?’ E ricevuto il consenso domanda: ‘Con quale nome vuoi essere chiamato?’. Il Maestro delle Celebrazioni Liturgiche Pontificie nella sua qualità di notaio ha come testimoni due cerimonieri che saranno chiamati al momento dell’accettazione del nuovo Pontefice e dopo la scelta del nome. Si procede ad incenerire le schede per la “fumata” bianca. Dopo il nuovo Papa indossa le vesti papali nella cosiddetta “Stanza delle lacrime”. Quando il Papa esce dalla stanza, si dà lettura di un passaggio del Vangelo legato al ministero petrino, segue una preghiera ed infine i Cardinali, sfilano uno per uno, davanti al nuovo Pontefice presentandogli i propri auguri e promettendogli obbedienza. Il Papa e i Cardinali intonano il “Te Deum”. “In questo conclave c’è una novità – ha precisato Padre Lombardi – il Papa prima di mostrarsi alla Loggia per salutare i fedeli, passa dalla Cappella Sistina alla Cappella Paolina per pregare alcuni momenti davanti al Santissimo Sacramento. Dopo si affaccia alla Loggia e, salutata la folla, impartisce la benedizione “Urbi et Orbi”.

Relativamente alla Messa di inaugurazione del Pontificato, Padre Lombardi ha spiegato che non deve necessariamente celebrarsi di domenica, ma in qualunque giorno feriale.

Infine Padre Lombardi ha precisato che l’Arcivescovo Georg Gänswein, Prefetto della Casa Pontificia, Segretario Particolare del Papa emerito, sarà presente alla cerimonia di inizio del Conclave, come prevede la sua carica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.