Quantcast

Vertice in Procura Roma su video telecamere e tabulati telefonici

Roma – Diverse coltellate ai fianchi e una, probabilmente quella fatale, da dietro, allo stomaco di Mario Cerciello Rega, da parte di Finnegan Lee Elder col suo coltello che aveva una lama da 18 cm. E’ quanto emerso dalla relazione preliminare dell’autopsia svolta sul corpo del vicebrigadiere dei Carabinieri ucciso a Roma. Questa mattina, intanto, si e’ svolto in Procura un vertice tra investigatori e inquirenti: i primi hanno acquisito i tabulati telefonici di tutti i soggetti coinvolti nella vicenda (i due americani, i carabinieri Andrea Varriale e Cerciello, Sergio Brugiatelli e saranno acquisiti anche quelli del pusher), i secondi stanno visionando i video registrati dalle telecamere delle zone interessate dalla vicenda.