Adm: scoperta frode in prodotti petroliferi da oltre 4 mln

Più informazioni su

Roma – I funzionari ADM, in servizio presso il Reparto Antifrode ed Analisi dei Rischi dell’Ufficio delle Dogane di Roma 1, a seguito di una lunga attivita’ di analisi riguardante movimentazioni intracomunitarie di prodotti petroliferi non corredate di adeguata documentazione, hanno concluso una verifica nei confronti di una societa’ con sede legale fittizia nel Comune di Roma.

Nel corso delle attivita’ di indagine, e’ apparso subito evidente che la societa’ effettuava cessioni di grandi quantitativi di prodotti petroliferi verso paesi dell’Unione Europea, senza avere a disposizione prove attestanti l’uscita dell’Italia di tali prodotti.

Il meccanismo fraudolento posto in essere dalla societa’ consisteva nel dichiarare, come cessioni intracomunitarie, vendite di prodotti verso destinatari comunitari, senza la movimentazione fisica del prodotto, che invece era destinato al mercato nazionale e che avrebbe dovuto quindi essere assoggettato all’Iva.

In tal modo sono stati sottratti all’Erario oltre 4 milioni di euro di Iva. La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma e’ stata informata dell’operazione per i reati di dichiarazione omessa e occultamento delle scritture contabili, ai sensi degli articoli 4 e 10 del D.Lgs 74/2000.

Più informazioni su