Quantcast

Aggredisce donna al volto per tentare rapina: 28enne in manette

Roma – Presso la stazione di Roma Termini, gli agenti della Polfer, unitamente a una pattuglia di militari, hanno arrestato un cittadino del Congo, di 28 anni, responsabile del reato di tentata rapina e aggressione nei confronti di un cittadino italiano.

In particolare, lo straniero, già sottoposto all’obbligo di presentazione presso il Commissariato di Polizia Viminale di Roma, ha cercato di impossessarsi del telefono cellulare di un cittadino italiano, aggredendolo. I poliziotti, non lontani dal luogo dell’accaduto, hanno bloccato e arrestato l’aggressore.

Durante le indagini, è emerso che lo stesso uomo, si era reso responsabile di un’aggressione avvenuta poco prima in via Giolitti in zona Viminale, ai danni di una donna. Quest’ultima, senza alcun motivo era stata colpita al volto con un pugno a seguito del quale aveva riportato una ferita al setto nasale, ragione per cui era stata soccorsa in codice giallo all’Umberto I.

Gli operatori della Polizia Ferroviaria di Roma Termini poi, durante un servizio a bordo treno, hanno arrestato una donna straniera trovata in possesso di un documento falso. Nello specifico la viaggiatrice, sottoposta a controllo, ha esibito un documento d’identità apparso subito sospetto.

A seguito di ulteriori accertamenti è emerso che i dati anagrafici riportati sulla carta erano palesemente falsi, pertanto la donna è stata arrestata e messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la convalida in data odierna del provvedimento. (Agenzia Dire)