RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Aggressione Rione Monti, residenti: “Non ce la facciamo più, il quartiere è stremato”

Più informazioni su

«Devono prendere provvedimenti, non ce la facciamo più, il quartiere è stremato. Gli episodi di violenza sono molto frequenti». Lo spiega Stefania Rosato, figlia del proprietario di Wanted, un pub all’angolo tra via Leonina e via dei Serpenti, nel quartiere Monti, a Roma, dove sabato notte è avvenuta l’aggressione di un 29enne romano. Ma il pub, all’ora dell’aggressione era chiuso, come spiega Stefania: «Abbiamo scelto di chiudere presto tutte le sere proprio per evitare scene che si ripetono quotidianamente fino a notte fonda, ragazzi che chiedono di bere, che urlano e che danno vita a episodi di violenza. La causa è soprattutto l’alcol e droga che circolano nel quartiere – aggiunge – Io abito nel rione e non ne posso veramente più». È d’accordo anche Stefano, un altro abitante del quartiere, che ha un piccolo negozio di restauro mobili antichi proprio in via Leonina: «La gente si trattiene in strada fino a tarda notte e gli schiamazzi sono insostenibili per noi che viviamo qui». E come lui, infatti, a lamentarsi della situazione sono molti tra i residenti in zona.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.