RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Al via il 19 maggio il processo per la morte dell’infermiera Maricica

Più informazioni su

Inizierà il 19 maggio prossimo davanti alla I Corte d’Assise il processo nei confronti di Alessio Burtone, il ragazzo accusato di aver provocato la morte dell’infermiera romena Maricica Hahaianu, colpendola con un pugno al volto l’otto ottobre scorso alla stazione della metropolitana della linea A di Anagnina, e morta una settimana dopo al Policlinico Casilino. L’udienza è stata fissata dal gip Sandro Di Lorenzo dopo il vaglio della richiesta di giudizio immediato della Procura che contesta a Burtone il reato di omicidio preterintenzionale aggravato dai futili motivi. Ora il legale del giovane, l’avvocato Fabrizio Gallo, ha sette giorni di tempo per chiedere il giudizio abbreviato condizionato a una nuova perizia sulle cause della morte di Maricica e allo svolgimento di una serie di atti istruttori. Tra questi, le audizioni di alcuni testimoni che avrebbero assistito alla lite davanti alla biglietteria della stazione Anagnina, scena però non ripresa dalle telecamere interne che invece hanno immortalato il momento dell’aggressione. La Procura ha depositato anche le tre sentenze a carico di Doina Matei, condannata per omicidio preterintenzionale a sedici anni di reclusione per aver ucciso il 26 aprile del 2007 Vanessa Russo, colpita all’occhio dalla punta dell’ombrello, dopo una lite in metro, ritenuta per l’accusa un precedente giurisprudenziale analogo al caso Burtone.

Più informazioni su