Quantcast

Alemanno su vigili urbani, devono ruotare anche i comandanti

Più informazioni su

    “Devono ruotare anche i comandanti. Solo attraverso la rotazione sistematica di tutte le funzioni della polizia municipale si possono prevenire situazioni spiacevoli. Perche’ di prevenzione si parla, e non di punizione, come qualcuno ha interpretato l’ordinanza sui trasferimenti”. Lo afferma, in un’intervista al ‘Tempo’, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, dopo gli arresti di due agenti della polizia municipale di Roma nell’ambito dell’inchiesta su un presunto giro di ‘mazzette’ per il rilascio di licenze a commercianti.

    “Vorrei fosse chiaro che stiamo parlando di rotazioni sistematiche previste nel regolamento. Devono portare i funzionari a occupare funzioni diverse in tempi prestabiliti”, spiega Alemanno ricordando che con i sindacati si e’ dato un “tempo massimo che scade ad aprile” per un accordo sul fronte dei trasferimenti.

    “E’ un provvedimento – continua Alemanno – che deve riguardare tutti, ad ogni livello, e non solo il Primo gruppo. I dirigenti infatti sono gia’ ruotati nell’agosto scorso. Proprio perche’ vale per tutti, non puo’ essere considerata una decisione punitiva. Bisogna limitare l’impiego nelle stesse funzioni e nello stesso territorio non solo per evitare eccessivi radicamenti ma anche per dare nuove opportunita’ di crescita professionale. Discorso valido per tutti gli uffici del Campidoglio”. Alemanno sottolinea che “il Corpo della polizia di Roma Capitale e’ costituito da migliaia di agenti che svolgono il proprio compito onestamente – conclude – Non c’e’ nessuna ‘vigilopoli’. Anche per questo l’amministrazione si costituira’ parte lesa nel processo a carico delle poche mele marce”.  – (Adnkronos) –

    Più informazioni su