RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Alessandrino, studenti coltivatori di marijuana in casa

Più informazioni su

Due studenti universitari, entrambi incensurati originari di Benevento, sono finiti in manette nel corso di un blitz antidroga del Reparto Volanti di Roma, diretto da Eugenio Ferraro. I due, produttori fai-da te di marijuana, sono stati arrestati. Forse avevano pensato di mantenersi agli studi con il provento dell’attività di spaccio. Il primo, un 22 anni, aveva preso in affitto un appartamento in via delle Spighe, nel quartiere Alessandrino. È stato fermato mentre stava tornando a casa in compagnia di un’amica. Nella camera da letto, il giovane aveva allestito una serra artigianale, «sfruttando» la presenza di un letto a castello. Le piante, 21 in tutto, erano state sistemante infatti sotto alla struttura, per una lunghezza di circa 2.50 metri, che era stata rivestita con cellophane. La presenza di alcune lampade ed un ventilatore, assicuravano la giusta temperatura. Nella stanza del giovane, gli agenti hanno sequestrato anche un bilancino di precisione e una busta in plastica contenente 60 grammi di marijuana. Ha invece 19 anni l’altro studente arrestato dalla polizia per produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza: aveva preso in affitto un appartamento in via Giovanni De Agostini, nel quartiere Labicano. Aveva poi allestito all’interno di una delle stanze, un vero e proprio «orto» casalingo. Il giovane aveva costruito infatti, una serra per la produzione di piante di marijuana della superficie di 3 metri, alta 2 metri. Anche in questo caso la struttura era stata rivestita con il cellophane e all’interno erano state sistemate diverse lampade e alcuni termostati, per la regolazione della temperatura. Un ventilatore poi, provvedeva a convogliare il flusso d’aria nella giusta direzione. Una volta entrati nell’appartamento con un pretesto, gli agenti hanno trovato e sottoposto a sequestro 19 piante di marijuana, sistemate in vasi, e altra sostanza già pronta. Nella camera da letto del giovane, sopra la scrivania, gli agenti hanno trovato altra marijuana e un bilancino di precisione. Accompagnati negli uffici del Commissariato Prenestino, i due giovani studenti «produttori fai-da-te» sono stati arrestati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.