RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Arrestato fratello del ‘Er Negro’ capo della Banda della Magliana

Più informazioni su

I carabinieri hanno arrestato Augusto Giuseppucci, fratello di Franco, detto «Er Negro», uno dei leader storici della Banda della Magliana, ucciso nel 1980. È accusato di detenzione ai fini di spaccio di droga e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale.

«Er Negro», uno dei leader storici della Banda della Magliana, fu ucciso nel 1980 in piazza San Cosimato, a Trastevere, in una faida sorta nell’ambito della malavita romana. Il fratello, Augusto Giuseppucci 57enne romano, è stato arrestato dai carabinieri della stazione Roma Monteverde Nuovo, intervenuti nella serata di ieri nella sua abitazione, dopo che una telefonata al 112 aveva segnalato una lite in famiglia. Durante l’intervento, il 57enne è stato sorpreso in possesso di decine di dosi di hashish e di un bilancino di precisione. Per questi motivi è scattato l’arresto con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale a cui era sottoposto per pregressi reati. Come ricordano i carabinieri, l’uomo, fino al 2008, aveva fatto parte di un gruppo di malviventi passato alla ribalta delle cronache romane come «I sette uomini d’oro»: i componenti, travestiti quasi sempre da postini, misero a segno alcune delle rapine più efferate dell’epoca ai danni di banche della Capitale. Inoltre, Giuseppucci, nel 2005, è stato arrestato sempre per stupefacenti insieme ad altre 22 persone, tra cui alcuni ultras, altri due ex affiliati della Banda della Magliana, un ex avvocato molisano radiato dall’Ordine e un 60enne considerato dagli inquirenti uno dei «referenti romani» di Pippo Calò.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.