Quantcast

Arresti domiciliari violati: in tre finiscono in carcere

Roma – Tre uomini romani di 21, 30 e 43 anni sono stati arrestati e condotti in carcere dai Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca dopo aver violato le prescrizioni derivanti dal fatto che si trovassero sottoposti agli arresti domiciliari, perché arrestati in ambito di operazioni antidroga.

Il primo, 21 anni romano, residente in via dell’Archeologia, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Rieti, in esecuzione dell’ordinanza di sostituzione degli arresti domiciliari con la custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte d’Appello di Roma; il secondo, 30enne, residente in via G. Camassei è stato condotto presso il carcere di Civitavecchia in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale Ordinario di Roma, in sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari; il terzo uomo, 43 anni romano, residente in via A. Aspertini è stato condotto presso la Casa Circondariale di Rieti in sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari. Così in un comunicato il Comando Provinciale Carabinieri Roma.