RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Autostrade siciliane, 12 arresti, 50 indagati

Più informazioni su

Autostrade siciliane, 12 arresti, 50 indagati –

Operazione della Direzione investigativa antimafia di Messina al Consorzio per le autostrade siciliane, insieme al Centro operativo di Catania. Al termine di una complessa attività investigativa è scattata in varie province l’operazione “Tekno”, con l’esecuzione di misure cautelari personali interdittive e reali, emesse dal Gip di Messina, nei confronti di dodici persone tra dirigenti e dipendenti del Cas.

Al centro anche una serie di incentivi progettuali, premi di produzione illegittimi, e fondi pubblici ‘dirottati’. Tra le accuse contestate, abuso d ‘ufficio, truffa e falso. Una cinquantina gli indagati.

“E’ il frutto di un’indagine molto complessa durata due anni sull’amministrazione interna del Consorzio per le autostrade siciliane, coordinata dal procuratore aggiunto di Messina, Sebastiano Ardita”. Lo ha affermato il capo centro della Direzione investigativa antimafia di Catania, Renato Panvino, sull’inchiesta sul consorzio.

“L’operazione – ha aggiunto Panvino – è ancora in corso in diverse città siciliane dove sono presenti investigatori Dia impegnati nella notifica dei provvedimenti ai dipendenti del Cas, con perquisizioni domiciliari e negli uffici. E’ la prosecuzione dell’operazione già condotta sempre dalla Dia nel 2015 nei confronti di imprenditori e funzionari del Consorzio per le autostrade siciliane che ha fatto luce sull’affidamento degli appalti a ditte compiacenti con modalità di corruzione”.

Più informazioni su