RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Base di spaccio in appartamento di ente privato: un arresto

Più informazioni su

Roma – A seguito di un’attivita’ info-investigativa, i poliziotti del Commissariato Esposizione, diretto da Pasquale Fiocco, hanno attenzionato i movimenti in uscita e in entrata da un appartamento nei pressi di piazzale Clodio, utilizzato come sede di un noto ente privato per la formazione professionale. E cosi’, nel pomeriggio di ieri, gli agenti in servizio di appostamento hanno notato un uomo uscire dallo stabile in questione e dirigersi a piedi verso un ufficio postale per depositare del denaro contante. Subito dopo si l’uomo si e’ posizionato all’esterno di un bar dove e’ stato contattato da un uomo. Durante l’incontro e’ stato visto in maniera inequivocabile dai poliziotti cedere un involucro di colore bianco e riceverne in cambio delle banconote. Gli investigatori hanno deciso quindi d’intervenire. L’acquirente, accortosi della presenza della Polizia, si e’ allontanato velocemente a piedi, facendo perdere le proprie tracce, ma lasciando cadere a terra l’involucro di cocaina ricevuto precedentemente. Il venditore, invece, e’ stato immediatamente bloccato dai poliziotti. Sottoposto a perquisizione personale, e’ stato trovato in possesso di una dose di cocaina e della somma di 60 euro. Pertanto, alla luce degli elementi acquisiti, gli investigatori si sono recati presso l’appartamento in questione, nella disponibilita’ dell’uomo, risultato poi essere il presidente dell’ente privato. Una perquisizione domiciliare ha portato al ritrovamento di un consistente quantitativo di droga, tra cocaina e marijuana, buona parte della quale gia’ confezionata in dosi e pronta per lo smercio, altra, invece, sfusa e conservata in buste di cellophane. Ritrovato anche diverso materiale per il confezionamento e il taglio della sostanza stupefacente, nonche’ 1.000 euro in contanti riconducibili all’attivita’ illecita posta in essere. L’uomo, 64enne, e’ stato arrestato e posto a disposizione dell’Autorita’ giudiziaria per rispondere del reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

Più informazioni su