Quantcast

Bracciano, Carabinieri ritrovano 60 pecore rubate

Roma – Nella giornata di ieri, i Carabinieri Forestali della Stazione di Manziana, unitamente ai Carabinieri della Compagnia di Bracciano hanno ritrovato le pecore che lunedi’ scorso erano state rubate ad un allevatore braccianese.

I Carabinieri, impegnati da giorni in perlustrazioni al confine tra i territori dei Comuni di Bracciano, Fiumicino, Cerveteri e Aguillara Sabazia, hanno controllato complessivamente una decina di greggi, giungendo infine ad individuare una struttura isolata all’interno di un terreno adiacente via di Tragliatella, nella quale erano ricoverate alcune pecore.

Da subito e’ parso chiaro ai militari che non si trattasse di un gregge regolare, poiche’ tutti i capi erano privi del previsto marchio auricolare, oltre al fatto che solitamente in orario diurno gli ovini vengono lasciati liberi di pascolare; inoltre i capi erano di razza comisana, la stessa delle pecore sottratte lunedi’ all’allevatore braccianese, che aveva nel frattempo sporto querela contro ignoti.

I militari hanno quindi proceduto ad un controllo piu’ approfondito, anche grazie alla collaborazione del personale della locale ASL che ha effettuato la lettura dei transponder contenuti nei boli endoruminali degli ovini, addivenendo cosi’ all’identificazione del gregge, risultato essere quello sottratto lunedi’ scorso e al quale e’ stato successivamente restituito dai militari.

L’attivita’ si inserisce nel piu’ ampio programma di monitoraggio degli allevamenti locali, messo in atto dai Carabinieri di Bracciano, finalizzato al contrasto dell’abigeato in tutte le sue forme, fenomeno particolarmente sentito dalla popolazione locale.