RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Budrio. Il killer “russo” in realtà è serbo

Più informazioni su

Budrio. Il killer “russo” in realtà è serbo –

Oltre mille uomini delle forze dell’ordine, tra cui reparti speciali, parà e cecchini, stanno dando la caccia nelle boscaglie emiliane fra il ferrarese e il bolognese a Igor Vaclavic detto “il russo”. L’uomo è ritenuto responsabile dell’omicidio di Davide Fabbri, il barista di Budrio, freddato il 1° aprile scorso, e dell’uccisione di Valerio Verri, e del ferimento di Marco Ravaglia, due guardie ambientali, finiti, sabato sera, sotto i colpi del super ricercato, durante un controllo nelle campagne ferraresi di Portomaggiore.

Intanto, dall’Interpol arrivano nuove informazioni sul killer. Secondo quanto riferito dagli inquirenti, Vaclavic non sarebbe russo, le sue impronte corrisponderebbero a un cittadino serbo conosciuto dalle autorità di Belgrado.

Russo o serbo che sia, ci si trova di fronte a un uomo estremamente pericoloso, come ha detto il pubblico ministero della procura di Bologna, sottolineando che “si apre la strada sparando”.

Da parte sua il il procuratore capo Giuseppe Amato ha suggerito di “avere prudenza nel muoversi, fare attenzione alle persone che si incontrano” e nel caso in cui si avesse un sospetto sulla sua presenza “segnalare tempestivamente alle forze di polizia senza intervenire direttamente”.

Più informazioni su