RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Chiusa la Metro A Furio Camillo dopo l’incidente di oggi pomeriggio

Più informazioni su

Metro A - Furio Camillo

Metro A – Furio Camillo

E’ stata chiusa la stazione Furio Camillo della metro A, dove questo pomeriggio si e’ verificato l’incidente in un ascensore in cui ha perso la vita un bimbo di 4 anni. La chiusura della stazione e’ stata comunicata dall’Atac nel suo profilo twitter. Il servizio della linea metropolitana e’ regolare: chiusa, oltre a Furio Camillo, la stazione Spagna per un intervento tecnico.

Un tentativo di trasbordo da un ascensore all’altro finito tragicamente. Ci sarebbe questo – ma l’esatta dinamica e’ ancora da accertare – alla base del tragico incidente costato la vita ad un bambino di 4 anni nella stazione Furio Camillo della metro A. Secondo una prima ricostruzione, l’ascensore dove il piccolo era salito insieme alla madre si e’ bloccato: il personale di servizio avrebbe portato un secondo ascensore, parallelo, al livello dell’altro ma all’apertura delle porte il bimbo si sarebbe divincolato finendo nello spazio ristretto esistente tra i due elevatori e precipitando per una quindicina di metri. Sul posto dell’incidente e’ arrivato il sindaco di Roma Ignazio Marino.

“Con un gesto di generosita’ i soccorritori hanno messo in atto una procedura non codificata”. Cosi’ ha spiegato l’assessore alla mobilita’ del comune di Roma, Guido Improta, giunto alla fermata della metro A Furio Camillo dove ha perso la vita un bambino di 4 anni precipitato nella tromba dell’ascensore. Secondo quanto ricostruito dall’assessore capitolino dopo che un ascensore era rimasto bloccato con le persone a bordo, i soccorritori si sono affiancati con un altro ascensore dove hanno tentato di trasbordare tutte le persone. Nel corso di questa procedura il bambino sarebbe precipitato nell’intercapedine finendo nel vuoto.

Alla stazione Furio Camillo della metro A di Roma e’ arrivato anche il papa’ del bambino morto in un incidente. Fuori della stazione, dove il bimbo e’ morto cadendo nella tromba di un ascensore, continua la calca di gente, giornalisti e cameramen.

Più informazioni su