Quantcast

Cimitero Flaminio: già in esecuzione attività su base prescrizioni ASL

Più informazioni su

    “In riferimento a notizie stampa relative all’iscrizione sul registro degli indagati di due dirigenti per la violazione di alcune norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro presso il cimitero Flaminio, si evidenzia che si sta già ottemperando alle prescrizioni formalizzate circa un mese fa dal Servizio Prevenzione della Asl (Spresal), su cui si basa l’iscrizione: parte delle prescrizioni sono già in fase di esecuzione e per un’altra parte sono già state programmate le attività conseguenti”.

    Lo comunica in una nota AMA S.p.A.

    “È infatti già pianificata la pulizia, la tinteggiatura delle pareti e quanto altro necessario nelle due salette da 75 mq che contengono le urne e le cassette ossario, per le quali è stata già concessa ad AMA la facoltà di operare; anche l’area esterna dove ditte terze – non AMA – avevano abbandonato prevalentemente materiali plastici e lignei di risulta è stata dissequestrata e si stanno programmando le attività preliminari alla pulizia. Si ricorda che il cimitero Flaminio ha un’estensione di oltre 140 ettari e che l’iscrizione nel registro degli indagati è un atto dovuto. Il management tecnico-operativo di Ama sta agendo secondo quanto rilevato dalla Asl di competenza in piena e totale collaborazione con le autorità competenti”.

     

     

    Più informazioni su