RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Controlli a Termini: 3 arresti e 12 denunce foto

Roma – A conclusione di un mirato servizio di controllo nel quadrante compreso tra la stazione Termini, piazza dei Cinquecento, via Marsala e piazza dell’Indipendenza, finalizzato al contrasto di tipo di illegalita’, di degrado e di abusivismo commerciale, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro, con l’ausilio dei colleghi della Cio dell’VIII Reggimento Lazio, hanno arrestato 3 persone, denunciato altre 12 e sanzionato ulteriori 10.
Una 18enne, nata a Roma ma di origini serbe, e’ stata arrestata con l’accusa di evasione perche’ fermata in piazza dei Cinquecento nonostante fosse sottoposta agli arresti domiciliari presso la sua abitazione ad Anzio. Due turisti greci, di 28 e 23 anni, sono stati arrestati per furto aggravato perche’ sorpresi a rubare capi di abbigliamento, per un valore di circa 600 euro, dopo aver forzato le placche antitaccheggio, da un negozio del Forum Termini. Con la stessa accusa, un 33enne georgiano, senza fissa dimora, e’ stato denunciato a piede libero. E’ stato notato mentre tentava di rubare merce da un espositore di un negozio. I Carabinieri hanno denunciato a piede libero una 31enne nomade, senza fissa dimora e con precedenti, in avanzato stato di gravidanza, sorpresa, all’interno della fermata metro Termini, subito dopo aver asportato il ad una turista cinese.
Denunciati anche 5 cittadini stranieri, tutti senza fissa dimora, sorpresi a permanere, senza motivo, all’interno della stazione ferroviaria, molestando viaggiatori con richieste di elemosina o offrendo con insistenza loro assistenza pressi i distributori automatici di biglietti. Due cittadini romeni e uno del Senegal sono stati denunciati per l’inosservanza del foglio di via obbligatorio dal Comune di Roma, e altri due cittadini romeni per l’inosservanza del divieto accesso del questore (Daspo Urbano-Dacur) emesso e notificato a loro carico.
I Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno anche sanzionato 10 cittadini stranieri per violazione del divieto stazionamento, con contestuale ordine allontanamento per 48 ore, pena richiesta emanazione del Daspo Urbano. Sono stati trovati tutti senza motivo a stazionare nelle aree di ingresso e transito della stazione Termini, limitandone la libera accessibilita’.
Sono stati anche segnalati al sindaco di Roma per l’irrogazione della sanzione pecuniaria da 100 a 300 euro ciascuno.
Nelle aree adiacenti la stazione, i Carabinieri hanno eseguito anche 15 posti di controllo alla circolazione stradale, controllando 35 veicoli e identificando 65 persone.