Quantcast

Controlli illegalità e degrado: una denuncia e un arresto

Roma – Nel fine settimana, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno eseguito un servizio di controllo del territorio per fronteggiare ogni tipo di illegalità e degrado e contenere eventuali episodi di “mala-movida”. Le attività si sono concentrate nei quartieri San Lorenzo, Pigneto, Eur e Testaccio.

I Carabinieri, in totale, hanno identificato 206 persone, eseguito accertamenti su 98 veicoli e effettuato verifiche in 10 attività commerciali. Il bilancio dei controlli è di una persona arrestata per rapina, un parcheggiatore abusivo denunciato, due ristoranti sanzionati, un minorenne sanzionato per possesso di droga.

Nel quartiere Pigneto, in piena notte, i Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato un 39enne della Guinea che, in via Prenestina, dopo aver avvicinato alle spalle un 45enne romano, lo ha aggredito portandogli via uno smartphone. I Carabinieri sono intervenuti e raccolta la descrizione del malvivente fatta dalla vittima, lo hanno individuato poco dopo. È accusato di rapina.

Nel rione Testaccio, i Carabinieri della Stazione Roma Aventino, con l’ausilio dei colleghi dei NAS e del NIL di Roma, hanno eseguito delle verifiche all’interno delle attività commerciali e dei locali della zona.

Ad esito dei controlli hanno sanzionato il titolare di un ristorante per la conservazione all’interno della cella frigorifera di alimenti scaduti di validità e il gestore di un ristorante nei pressi di via di Monte Testaccio per aver esposto per la vendita al consumo, alimenti privi di tracciabilità. I Carabinieri hanno sequestrato in totale 13 kg di prodotti alimentari e elevato sanzioni per complessivi 4.833 euro.

Infine, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur hanno denunciato a piede libero un 47enne romano, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso in piazzale dell’Industria mentre svolgeva abusivamente l’attività di parcheggiatore, reiterando nel comportamento illecito in quanto, a seguito degli accertamenti, è risultato già sanzionato amministrativamente lo scorso 14 luglio da personale del 9° Gruppo Eur della Polizia Roma Capitale. I militari hanno anche sequestrato le monete rinvenute in suo possesso, ritenute provento dell’illecita attività. Così in un nota il Comando Provinciale Carabinieri Roma. (Agenzia Dire)