RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Controlli nel fine settimana, 18 arresti e 22 denunce

Più informazioni su

Diciotto arresti e 22 denunce. È il bilancio dei controlli messi a segno dai carabinieri del Gruppo di Roma e del Nucleo Radiomobile di Roma nel week-end nelle zone di Ponte Milvio, Termini, San Lorenzo, Pigneto, centro Storico, Ostiense e Nomentano, a Roma. La capillare presenza dei carabinieri sul territorio della Capitale ha permesso di arrestare 18 persone (di cui 14 per spaccio di sostanze stupefacenti, 3 per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, una per provvedimenti restrittivi emessi dall’autorità giudiziaria per reati contro il patrimonio), e di denunciarne a piede libero altre 22, di cui 5 per guida in stato di ebbrezza e 5 per guida senza patente. Sono state ritirate 11 patenti e 9 carte di circolazione mentre sono stati 137 i conducenti indisciplinati contravvenzionati nel corso delle verifiche eseguite complessivamente su più di 150 persone e 80 mezzi. Decurtati anche 181 punti della patente.

I pusher arrestati, di età compresa tra i 18 e i 32 anni, sono stati 8 di cittadinanza straniera, tunisini, ganesi, romeni, algerini e mauritani, e 3 italiani, ai quali è stato sequestrato un’ingente quantità di marijuana, hashish, eroina e cocaina. I carabinieri della Compagnia di Roma Trionfale hanno arrestato un boliviano di 39 anni e un peruviano di 44 anni per resistenza a pubblico ufficiale. All’atto del controllo, avvenuto in via Mario Fani, il 39enne stava guidando l’auto con la patente revocata e dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo. È risultato, infatti, positivo all’esame dell’etilometro con un tasso alcolemico ben superiore a quello previsto dalla legge. I due amici, che non erano d’accordo con quanto gli era stato addebitato, hanno tentato di aggredire i militari che li hanno subito bloccati e arrestati. Saranno giudicati con rito direttissimo. Entrambi dovranno rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, mentre solo il 39enne cittadino boliviano, oltre a dover pagare una multa salata, è stato anche denunciato per guida in stato d’ebbrezza. In campo sono state schierate anche le «gazzelle» del Nucleo Radiomobile di Roma che, oltre ai servizi preventivi svolti più a largo raggio rispetto ai militari del Gruppo di Roma, effettuando verifiche alla circolazione stradale con posti di controllo disposti sulle principali arterie stradali percorse dal popolo della movida per raggiungere locali notturni e pub, hanno portato a termine positivamente anche numerosi interventi di pronto intervento a seguito delle segnalazioni giunte al numero di emergenza «112».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.