Quantcast

Controlli sicurezza in centro: cinque arresti per furti e rapine

Più informazioni su

Roma – Nelle ultime 48 ore i Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno eseguito un servizio straordinario di controllo, finalizzato al contrasto dei reati predatori e del degrado urbano nel centro storico, maggiormente frequentato dai numerosi turisti presenti in questo periodo nella Capitale, che ha portato all’arresto di 5 persone, 3 per rapina e due per furto.

I Carabinieri del Nucleo Scalo Termini, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato in flagranza, per il reato di rapina, un cittadino del Bangladesh di 46 anni con precedenti e già sottoposto al divieto di accesso all’area della stazione Termini.

L’uomo è gravemente indiziato di essersi impossessato del denaro restituito dalla macchinetta automatica per biglietti ferroviari, appartenenti ad un viaggiatore che attendeva il resto per l’acquisto effettuato.

I militari hanno notato il 46enne mentre, nel tentativo di divincolarsi, colpiva al volto con un pugno la vittima e stava per darsi alla fuga, riuscendo a recuperare i sodi. L’indagato è stato condotto in udienza dove l’arresto è stato convalidato.

I Carabinieri della Stazione Roma Macao, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato in flagranza di reato due cittadini tunisini – entrambi senza fissa dimora di 18 e 19 anni – e denunciato a piede libero un 17enne tunisino gravemente indiziati di aver rapinato un turista, 36enne irlandese, in zona Castro Pretorio.

I tre, dopo aver avvicinato la vittima, lo hanno sgambettato facendolo cadere a terra e gli hanno poi sottratto lo smartphone che custodiva nella tasca dei pantaloni, dandosi immediatamente alla fuga per le vie limitrofe.

I Carabinieri, in transito in quel momento, hanno udito le urla del 36enne e hanno inseguito i tre connazionali riuscendo a bloccarli dopo breve fuga. Recuperata la refurtiva immediatamente riconsegnata alla vittima.

Il minore è stato accompagnato presso una casa famiglia mentre i due maggiorenni, arrestati, sono stati portati e trattenuti in caserma fino all’udienza presso il Tribunale di Roma, dove l’arresto è stato convalidato.

Poco dopo, invece, i Carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia sono intervenuti in via del Corso dove hanno bloccato tre nomadi – una 33enne, una 24enne e una 14enne.

Una turista, 32enne bulgara, ha denunciato di essere stata derubata a bordo del bus Atac linea 40, dopo essere stata accerchiata dalle tre donne che le hanno sfilato il portafogli dalla borsa.

Anche in questo caso, i Carabinieri hanno recuperato la refurtiva, riconsegnata alla proprietaria. Le maggiorenni sono state arrestate e i loro arresti sono stati convalidati nel corso dell’udienza tenutasi a piazzale Clodio mentre la minore è stata denunciata a piede libero e affidata ai genitori. (Agenzia Dire)

Più informazioni su