Quantcast

Controlli stazioni ferroviarie, Carabinieri multano sette persone

Roma – Nel corso del fine settimana, i Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini sono stati impegnati in un servizio di controllo finalizzato al contrasto dello spaccio di droga, dei reati predatori e del degrado urbano e alla verifica del rispetto delle normative antiCovid19 nelle aree circostanti e all’interno della stazione ferroviaria Termini, per garantire una più sicura e libera fruibilità ai numerosi utenti e turisti in transito. Al termine delle attività, 7 persone sono state segnalate all’ Autorità Giudiziaria e altre 7 sanzionate.

I Carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno sorpreso due donne rom di 25 e 21 anni, e con precedenti, sulla banchina della metropolitana “Linea A”, dopo averle notate mentre riuscivano ad impossessarsi di uno smartphone custodito all’interno di una borsa di una turista peruviana. Due persone con precedenti, sono state, invece, segnalate dai Carabinieri per l’inosservanza del Dacur, cosiddetto Daspo Urbano.

Per tre persone, i Carabinieri hanno fatto scattare la segnalazione in Procura poiché sono state sorprese presso le biglietterie automatiche mentre arrecavano disturbo agli utenti, offrendo con insistenza ausilio per l’emissione titoli di viaggio e chiedendo poi una “offerta”.
Altre 7 persone sono state sanzionate per violazione del divieto di stazionamento nei pressi della stazione, con contestuale ordine di allontanamento per 48 ore dall’area.

Infine, i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno sanzionato, per complessivi 1.200 euro, anche 3 persone, per il mancato uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie. Lo scrive il Comando Provinciale Carabinieri Roma. (Agenzia Dire)