RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Coronavirus: aereo diretto a Wuhan spostato a Canton, italiano sollevato foto

Fiumicino – È partito alle 13.30 circa da Fiumicino l’aereo della China Southern Airlines inizialmente diretto a Wuhan, ma il cui arrivo e’ stato spostato a Canton a seguito della decisione del Governo cinese di chiudere i collegamenti con la citta’ fulcro del Coronavirus.

A bordo dell’aereo, decollato da Roma con un’ora di ritardo per motivi operativi, ci sono in tutto 117 viaggiatori per una capienza di 266, e dunque con 143 posti rimasti vuoti. Tra i passeggeri, anche un ragazzo italiano, un ballerino professionista che lavora da alcuni anni in Cina.

“Vado a Kunming, nella provincia dello Yunnan. Sono molto sollevato dal fatto che non passiamo piu’ per Wuhan perche’ hanno cancellato la tappa, ma passiamo a Canton. L’ansia che c’era prima si e’ un po’ dileguata”, ha raccontato durante l’attesa al Check in per imbarcarsi. Mascherina calata sul mento per parlare con i giornalisti, ma pronta a essere posizionata a copertura delle vie aeree, ha spiegato di non aver avuto particolari raccomandazioni per evitare il contagio.

“Ho ricevuto delle indicazioni di prevenzione molto basilari- ha detto- ci laviamo le mani, ci mettiamo la mascherina e non entriamo in contatto con gli animali, solo questo”. Con la mascherina gia’ sistemata sul volto, anche altri cittadini cinesi attendevano l’imbarco da Fiumicino, dove questa mattina alle 4.50 e’ atterrato un volo da Wuhan, prima che la tratta fosse cambiata secondo le limitazioni disposte a causa del Coronavirus.

Arrivati in aeroporto, i 202 passeggeri provenienti dalla citta’ cinese sono stati sottoposti ai controlli sanitari attivati dal ministero della Salute e recepiti da Aeroporti di Roma. Con i piu’ avanzati sistemi di biocontenimento del canale sanitario realizzato da Adr, una struttura decentrata rispetto ai Terminal attiva dal 2015, ai 202 passeggeri sbarcati a Roma e’ stata misurata la temperatura attraverso telecamere termiche.

Le immagini sono state visionate da personale medico, pronto a intervenire in casi di rilevamento di temperatura anomala, che non si e’ verificata per nessun passeggero arrivato da Wuhan. Alcune persone questa mattina hanno deciso di indossare una protezione all’interno dell’aeroporto, mentre per le tratte che hanno subito cambiamenti a causa del Coronavirus si attendono indicazioni dalla Cina per i prossimi giorni.