Costantino (CISL FNS): Ancora aggredito un agente

"Da quando apprendiamo il personale ha fatto ricorso al pronto soccorso"

Roma – Il Segretario Generale Aggiunto CISL FNS, Massimo Costantino, ha rilasciato in una nota alcune dichiarazioni.

“Ogni giorno una aggressione. Purtroppo dobbiamo segnalare l’ennesima avvenuta questa volta nel carcere NC Civitavecchia. Da quanto apprendiamo una detenuta con problemi psichiatrici, sottoposta a osservazione psichiatrica , ha aggredito una assistente di polizia penitenziaria. Da quando apprendiamo il personale ha fatto ricorso al pronto soccorso”.

Carcere come noto sovraffollato con 100 detenuti in più ( previsti 357 e presenti 457)

“Un sovraffollamento di 1.106 detenuti. Considerato che 6.363 risultano essere i detenuti reclusi nei 14 Istituti del Lazio, dato 30 aprile 2018. Questo rispetto ad una capienza regolamentare di detenuti prevista di n. 5.257” .

I dati odierni del sovraffollamento sono preoccupanti.

“Solo alcuni giorni fa segnalavamo la mancanza di un progetto condiviso e prospettico del sistema penitenziario. Tanti provvedimenti risultano di fatto inefficaci ed incompresi dai più. La sicurezza necessita di investimenti e i poliziotti penitenziari devono lavorare in condizioni migliori”.