RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Cronaca di Roma: due preti sfregiati da uno squilibrato

Più informazioni su

Cronaca di Roma – Una grave aggressione è avvenuta ieri sera all’interno della basilica di Santa Maria Maggiore ai danni di due preti.  Un uomo di 42 anni, originario del frusinate, è stato fermato dai carabinieri a Roma dopo aver aggredito due preti con un coccio di vetro all’interno della basilica di Santa Maria Maggiore.

Cronaca di Roma: uno dei sacerdoti ha riportato una grave ferita al volto

Uno dei due sacerdoti ha riportato una grave ferita al volto ed è stato ricoverato in codice rosso al policlinico Umberto I, mentre l’altro ha riportato ferite meno gravi. L’uomo è stato bloccato dai carabinieri e accompagnato in caserma.

Secondo quanto ricostruito, l’uomo ha aggredito prima il sagrestano della basilica, ferendolo gravemente al volto, e successivamente anche il secondo sacerdote, padre superiore dei Frati dell’Immacolata.

Secondo quanto emerso dai primi accertamenti l’aggressore, che ha precedenti per droga, soffrirebbe di disturbi psichici. L’uomo avrebbe detto di essere entrato in chiesa perché voleva trovare risposta a suoi problemi personali.

Cronaca di Roma | Carabinieri

Cronaca di Roma | Carabinieri

Cerro, originario del Frusinate e con piccoli precedenti per reati contro il patrimonio e problemi di droga alle spalle, avrebbe ripetuto dopo essere stato fermato subito dopo dai carabinieri, che “la chiesa non mi aiuta”.

Nei suoi confronti è scattato il fermo con l’accusa di lesioni gravissime. Il sagrestano rimasto ferito gravemente al volto è padre Angelo Gaeta, mentre l’altro sacerdote è Adolfo Ralph, padre superiore dei Frati dell’Immacolata. Il movente dell’aggressione sarebbe legato a risentimento del 42enne verso il clero della Basilica ma sono ancora in corso accertamenti.

Più informazioni su