RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Cronaca di Roma. Arrestato pusher, nascondeva 15mila euro in una poltrona

Più informazioni su

Cronaca di Roma – Arrestato un ragazzo di 25 anni, dagli agenti del commissariato Casilino, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Cronaca di Roma. Arrestato pusher, nascondeva 15mila euro in una poltrona

Gli investigatori della Polizia di Stato del commissariato Casilino, hanno arrestato S.G., incensurato, originario di Siracusa di 25 anni, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Sequestrata la somma di 15.340 euro, in quanto probabile provento dell’attivita’ di spaccio.

Cronaca di Roma - Polizia

Cronaca di Roma – Polizia

Negli ultimi giorni i poliziotti diretti da Pasquale Fiocco, avevano svolto una serie di attivita’ finalizzate al contrasto dell’attivita’ di spaccio nella zona del Casilino, con arresti e sequestri di sostanze stupefacenti e, dopo aver monitorato alcuni tossicodipendenti della zona, hanno individuato uno spacciatore che aveva trasformato la sua abitazione in un supermercato dello spaccio, dove si poteva facilmente acquistare cocaina e hashish.

Gli agenti della Polizia di Stato avevano inoltre accertato che negli ultimi giorni, l’uomo aveva ricevuto un ingente quantitativo di stupefacente, che avrebbe venduto in gran parte nel fine settimana.

Individuato il “supermercato” in un appartamento di Torpignattara, in possesso di un incensurato hanno effettuato una perquisizione.

Durante i controlli, il 25enne ha ammesso di detenere dello stupefacente e ha consegnato ai poliziotti una cassettina metallica contenente 2 bustine di cocaina, un panetto di hashish e circa 340 euro in contanti.

Nella successiva perquisizione, nascosta nell’imbottitura di una poltrona della camera da letto, gli agenti hanno trovato una piccola cassaforte di metallo al cui interno vi erano circa 15 mila euro in contanti in banconote di vario taglio e un bilancino di precisione.

Rinvenuti e sequestrati altri due bilancini e materiale vario per il confezionamento delle dosi. A conclusione delle indagini, per S.G. sono scattate le manette.

Più informazioni su