RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Domani manifestazione dei movimenti davanti all’Agenzia del demanio

Più informazioni su

Domani alle 15 movimenti, associazioni, spazi sociali di diverse parti d’Italia manifesteranno davanti all’Agenzia del demanio, a Roma, per chiedere che “l’immenso patrimonio che appartiene a tutti sia utilizzato per finalita’ sociali e culturali, invece di restare chiuso o essere svenduto”.

Lo rende noto un comunicato diramato da Municipio dei Beni comuni-distretto 42 Pisa e dai movimenti aderenti alla rete Patrimonio comune Roma.

“Tante le vertenze e le esperienze di rigenerazione urbana presenti- continua la nota- a partire da quella del Municipio dei beni comuni che ha restituito a Pisa l’area di 13mila metri quadrati dell’ex distretto militare, chiusa da vent’anni. La reazione dell’Agenzia del Demanio, con la complicita’ dell’amministrazione comunale, e’ stata l’immediata richiesta di sgombero”.

“Andremo sotto il palazzo dove ha sede la direzione generale dell’Agenzia del Demanio- annunciano i movimenti- per ottenere l’incontro richiesto formalmente la scorsa settimana ma rifiutato dall’istituzione che per statuto ha anche il compito di promuovere la valorizzazione sociale del patrimonio pubblico. Le stesse dinamiche speculative e repressive si stanno ripetendo in tutta Italia. Ex caserme, teatri, vecchie scuole, cinema abbandonati giacciono nella polvere, mentre ogni esperienza di rivitalizzazione dal basso viene trasformata in un problema di ordine pubblico. Non e’ piu’ tollerabile che nelle nostre citta’ edifici di migliaia di metri quadri restino chiusi o siano svenduti per favorire gli interessi di speculatori e costruttori. Quegli spazi sono piuttosto la risorsa per far rinascere socialita’, welfare, cultura e lavoro”.

Primi promotori dell’iniziativa sono Municipio dei beni comuni-Distretto 42 Pisa e Patrimonio comune Roma, rete che vede l’adesione di diverse realta’ capitoline: A Sud, Action diritti in movimento, Alba Roma, Angelo Mai, Casale PachaMama, Centro civico Uscita 23, Cinecitta’ bene comune, Cinema America occupato, Comitato cittadino per l’uso pubblico delle caserme, Comitato sviluppo locale piscine di Torre Spaccata, Coperativa Corallo, Cooperativa vivere 2000, Csa La Strada, Ex Lavanderia, Lucha Ysiesta, Progetto Macine, Repubblica romana, Rifondazione comunista Roma, Salviamo il paesaggio Roma e Lazio, Santa Maria della Pieta’ bene comune, Scuola pubblica bene comune, Scup, Sinistra anticapitalista Roma, Sinistra per Roma, Social pride, Silvicultura agrocultura paesaggio, Teatro Valle occupato, Unione inquilini, Urban experience.

Più informazioni su