RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Due fratelli tentano estorsione

Più informazioni su

Le manette per i due fratelli, entrambi con precedenti di Polizia,  sono scattate subito dopo le 21 di ieri.

I due, poco prima, sono entrati in un B&B in zona Prenestino e hanno iniziato a tirare calci alla porta d’ingresso ed al bancone della reception.

L’addetta alla reception, spaventata dai due, ha avvisato il marito di quanto stava accadendo ed è stato lui ad allertare il 113.

L’arrivo dell’uomo ha di poco preceduto quello di una Volante.

I due aggressori erano ancora all’interno dell’albergo. Alla sua richiesta di allontanarsi, lo hanno aggredito e minacciato con un coltello.

Poi, facendo intendere di essere armati anche di una pistola  e di essere affiliati ad una nota famiglia malavitosa romana, hanno preteso dei soldi.

All’arrivo della pattuglia del Reparto Volanti la lite si era spostata in strada.

Gli agenti si sono avvicinati ai due malviventi, notando subito che stavano a stento in piedi e che avevano evidentemente bevuto troppo.

Ma, nonostante l’arrivo della Volante, i due uomini non hanno mostrato alcuna intenzione di calmarsi, infatti hanno iniziato a inveire contro gli stessi agenti, minacciando, anche stavolta, di fare ricorso a conoscenze influenti che avrebbero usato contro di loro qualora non li avessero lasciati andare.

Alla fine, anche se a fatica, dal momento che entrambi i fermati hanno cercato di auto lesionarsi,  i poliziotti sono riusciti a farli entrare nelle auto di servizio.

Mentre gli agenti erano ancora sul posto dell’aggressione, sono stati avvicinati da alcuni gestori di altri alberghi della zona, che hanno a loro volta dichiarato di essere stati anche loro vittime di aggressioni e intimidazioni da parte dei due fratelli.

Negli uffici del Commissariato Prenestino gli investigatori hanno ricostruito la vicenda e hanno arrestato M.A., 46enne romano, e M.A., il fratello 42enne, con l’accusa di estorsione in concorso e resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale e, solo il fratello minore, per il possesso ingiustificato di arma da taglio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.