RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Evade dagli arresti domiciliari per compiere un furto in appartamento

Più informazioni su

Polizia

Polizia

Benché agli arresti domiciliari per aver commesso un furto in abitazione qualche mese fa, ha tentato di nuovo di svaligiare un appartamento ma, sorpreso dal proprietario di casa, presente all’interno, è fuggito e, per sua fortuna, è stato bloccato dalla Polizia, che lo ha salvato da alcune persone intenzionate a picchiarlo.

E’ accaduto nella tarda serata di ieri in via Sabaudia, nella zona di Torpignattara.

Il proprietario dell’abitazione lo ha scorto mentre si era già introdotto all’interno del balcone e stava armeggiando con degli attrezzi per aprire la porta finestra ed entrare all’interno.

L’uomo lo ha rincorso ma il ladro si è dato a precipitosa fuga, dirigendosi all’interno del parco di Villa Gordiani nel tentativo di dileguarsi.

E’ proprio a questo punto che sono entrati in azione gli agenti del Commissariato Torpignattara, diretti dal dott. Ermanno Baldelli.

Transitando nella zona nel corso dei consueti servizi di controllo del territorio, i poliziotti hanno visto il giovane correre a perdifiato, seguito da una persona.

Subito lo hanno inseguito, riuscendo dopo alcune centinaia di metri a raggiungerlo ed a bloccarlo.

Proprio mentre stavano tornando con il fermato all’autovettura, alcune persone hanno cercato di raggiungere il ladro, che a stento è stato salvato dagli agenti dal  pestaggio.

Una volta in ufficio, sono iniziati gli accertamenti di rito. Il giovane, S.S., 20enne nato in Italia ed abitante in uno dei campi nomadi della Capitale, è risultato avere numerosi precedenti di Polizia dello stesso tipo, arrestato da ultimo nel settembre dello scorso anno proprio dagli agenti del Commissariato Torpignattara, sempre per furto in abitazione.

Al termine, pertanto, per lui sono scattate le manette.  Dovrà rispondere di tentato furto in abitazione ed evasione dagli arresti domiciliari.

 

Più informazioni su