RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Fano, rifiuti pericolosi in discarica abusiva, denunciato agricoltore

Più informazioni su

I rifiuti da qualche parte bisogna pur sistemarli, ma scaricarli su un terreno agricolo non è la soluzione migliore. Una discarica a cielo aperto con rifiuti anche pericolosi è stata scoperta dalla Guardia di finanza di Fano in un’area privata appartenente ad un imprenditore agricolo, nell’ambito dell’operazione “Clean Air”.

All’intervento ha partecipato anche personale dell’Arpam. Nell’area (circa 700 mq) sono stati trovati diversi veicoli abbandonati (su alcuni sedili proliferavano muschi e licheni), pneumatici dismessi, cristalli infranti. Si tratta di rottami considerati dalla normativa vigente come rifiuti speciali da smaltire tramite procedure standard che possono essere svolte solo dai gestori autorizzati dei rifiuti.

Sono stati rinvenuti anche materiali contenenti amianto: lastre di copertura dismesse e vasche di contenimento acque, risalenti agli anni ’50, in amianto e cemento, esposte agli eventi meteorologici. Inoltre l’abbandono di materiali contenenti amianto e di autoveicoli dismessi sul nudo terreno può procurare gravi danni al sottosuolo, inquinando, anche irrimediabilmente, le falde acquifere, a causa della perdita di componenti chimiche altamente tossiche come il piombo contenuto nelle batterie, il cadmio e gli oli esausti.

L’intera area è stata sottoposta a sequestro probatorio e il titolare dell’azienda agricola è stato denunciato per abbandono e deposito incontrollato di rifiuti.

Più informazioni su