Quantcast

Fiumicino, controlli in aeroporto: sequestrati farmaci in arrivo dal Ghana

Roma – I funzionari Adm del Reparto Controlli e Antifrode della SOT Viaggiatori dell’Ufficio di Roma 2, in collaborazione con i militari della locale Guardia di Finanza e con il supporto del personale sanitario dell’Unita’ Territoriale di Fiumicino del Ministero della Salute (Usmaf), hanno sottoposto a sequestro, presso l’aeroporto internazionale “Leonardo da Vinci” di Fiumicino, 3 mila compresse di medicinali di natura antinfiammatoria, antibiotica e a base di paracetamolo, provenienti dal centro Africa.

I farmaci, trasportati nei bagagli di un cittadino africano regolarmente residente in Puglia, sono risultati privi delle idonee certificazioni sanitarie nonche’ delle prescritte autorizzazioni ministeriali. Cosi’ in un comunicato l’Adm.

Dall’inizio dell’anno i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, impegnati nella costante attivita’ di tutela della salute pubblica e di contrasto al traffico illegale di farmaci, hanno proceduto al sequestro di piu’ di 30 mila capsule di medicinali potenzialmente pericolosi destinate alle varie comunita’ africane in Italia tra i quali il “citrato di sildenafil” che, se somministrato senza accurata supervisione medica, e’ in grado di provocare reazioni piuttosto rischiose per l’apparato cardiocircolatorio.