Flixbus aumenta sua presenza in zona romana: più collegamenti con Roma, Fiumicino, Pomezia e Ciampino

Roma – In occasione dell’estate, FlixBus si consolida nell’area romana con l’obiettivo di agevolare i flussi turistici in arrivo nel territorio, potenziando i collegamenti con le stazioni di Tiburtina e Anagnina, lanciando nuove connessioni intermodali con gli scali di Fiumicino e Ciampino e integrando Pomezia nella propria rete di autobus intercity. Al contempo, il leader europeo della mobilita’ su gomma istituisce corse speciali tra la Capitale e le mete balneari piu’ rinomate d’Italia, rendendo sempre piu’ capillare il servizio offerto ai Romani in partenza. Collegata con 300 citta’ in 10 Paesi, Roma e’ uno dei centri su cui FlixBus ha investito maggiormente in Italia, sia per far fronte alla domanda di chi deve spostarsi fra la Capitale e le altre regioni, in primis i tanti fuorisede che lavorano o studiano in citta’, sia per agevolare i flussi turistici in arrivo nel territorio, attraendo nuovi visitatori a vantaggio dell’economia locale.

Particolarmente attratti dal servizio si sono dimostrati i turisti under 30, complici la possibilita’ di risparmiare grazie a prezzi dinamici che favoriscono chi prenota con anticipo e la capillarita’ di un network che consente di spostarsi con facilita’ anche la notte. Di qui, il potenziamento di gran parte delle rotte preesistenti con i piu’ importanti centri italiani: da Firenze e Napoli si puo’ ora viaggiare verso Roma fino a 30 volte al giorno, da Milano e Bologna fino a 20 al giorno. Sale anche la frequenza sui collegamenti in partenza da Bari, ora fino a 10 al giorno, mentre da Torino, Genova e Venezia arrivano a cinque le connessioni giornaliere.

Inoltre, anche con l’obiettivo di sopperire a un gap infrastrutturale che ha penalizzato a lungo il Sud, FlixBus rinforza i collegamenti in partenza da diverse citta’ del Mezzogiorno: tra i visitatori che beneficeranno di questo potenziamento, quelli in arrivo da Caserta, Foggia, Taranto, Lecce, Potenza, Matera, Cosenza, Reggio Calabria, Catania e Palermo. Sviluppi importanti anche a livello internazionale: i turisti in arrivo da Parigi e Lione possono arrivare a Roma fino a due volte al giorno, mentre chi parte da Monaco di Baviera puo’ optare per tre collegamenti al giorno. Soprattutto sulle tratte transfrontaliere, causa i tempi di percorrenza piu’ lunghi, l’offerta di corse notturne puo’ rappresentare un incentivo non indifferente per chi arriva dall’estero.

Sempre nell’ottica di attrarre nuovi visitiatori sul territorio, FlixBus intensifica i collegamenti con gli aeroporti di Fiucimino e Ciampino, puntando soprattutto sulle relazioni con Campania, Marche e Abruzzo, e istituisce una nuova fermata a Pomezia, collegata, fra le altre, con Napoli, Caserta e Salerno: un consolidamento significativo, quest’ultimo, che questa estate potra’ fungere da incentivo per esplorare il litorale laziale. Viceversa, FlixBus si rivolge anche a chi, partendo da Roma, desidera fuggire qualche giorno dallo stress raggiungendo alcune delle piu’ rinomate mete balneari del Paese.

Sul versante tirrenico, sono innanzitutto raggiungibili Cecina, Follonica e Grosseto in Toscana, mentre viaggiando verso sud si puo’ arrivare a Sorrento e, in Calabria, a San Nicola Arcella, Scalea e Diamante. Sul versante ionico, oltre a numerose localita’ in Calabria rinomate per le acque cristalline e la sabbia dorata, come Ciro’ Marina, Cariati, Sibari, Trebisacce, Amendolara, Rocca Imperiale e Roseto Capo Spulico, si puo’ arrivare ora anche a Gallipoli, in Salento, da anni meta gettonatissima dai bagnanti piu’ giovani (e non solo) anche per la vita notturna. Sul versante adriatico, chi vuole coniugare vita di mare e movida puo’ raggiungere le localita’ piu’ rinomate in Riviera Romagnola, tra cui Rimini, Riccione, Cattolica, Cervia e Milano Marittima, molte delle quali sono raggiungibili di notte con la possibilita’ di risparmiare tempo e soldi. Numerose anche le mete collegate nelle Marche, da Porto Recanati a San Benedetto del Tronto, passando fra le altre da Civitanova Marche e Porto San Giorgio.

In Abruzzo si raggiugono Vasto e San Salvo, e in Molise Termoli, mentre in Puglia sono collegate, nel Gargano, Vieste, Peschici, Rodi e Lesina e piu’ a sud Polignano a Mare e Monopoli. Altra novita’ riguarda l’introduzione dei primi bus con portabici su vari collegamenti con Roma, in linea con la recente ascesa del cicloturismo: il rapporto Cicloturismo e cicloturisti in Italia1 ha segnalato come nel 2018 quasi la meta’ dei vacanzieri attivi nel nostro Paese abbia fatto un uso frequente della bicicletta per svolgere attivita’ fisica in connessione con la scoperta del territorio. Tra le rotte su cui e’ attivo il servizio per agevolare i ciclisti diretti a Roma, quelle con partenza da Firenze, Milano, Napoli, Bologna e Genova. Il servizio e’ ovviamente attivo, viceversa, anche per i Romani diretti in queste citta’.